Vanessa Bryant, moglie Kobe/ Straziante lettera: “Adorato marito, dolce figlia…”

- Valentina Gambino

Vanessa Bryant scrive uno straziante messaggio parlando della morte del marito Kobe e la figlia 13enne Gianna.

vanessa laine kobe bryant ig 640x300
Vanessa Laine e Kobe Bryant (Foto: Instagram)

Sono passati quattro giorni dalla tragica molte di Kobe Bryant e di sua figlia Gianna, appena tredicenne. Alcune ore fa, la moglie Vanessa Bryant ha deciso di rompere il dolorosissimo silenzio condividendo delle parole su Instagram, per ringraziare gli estimatori e svelare il suo attuale stato d’animo. La donna per merito di una lancinante missiva condivisa sul suo profilo ufficiale, ha voluto ringraziare tutti per il supporto e l’affetto ma, di contro, ha richiesto anche rispetto e privacy per il momento doloroso che sta affrontando con la sua famiglia.  “Io e le mie ragazze vogliamo ringraziare i milioni di persone che hanno mostrato sostegno e amore durante questo periodo orribile. Grazie per tutte le vostre preghiere. Ne abbiamo sicuramente bisogno. Siamo completamente devastati dall’improvvisa perdita del mio adorante marito, Kobe, il meraviglioso padre dei nostri figli; e la mia bella, dolce Gianna – una figlia amorevole, premurosa e meravigliosa, e una sorella straordinaria di Natalia, Bianka e Capri”.

Vanessa Bryant scrive uno straziante messaggio

Vanessa Bryant racconta quanto sia devastante il dolore per le famiglie che hanno perso i loro cari a bordo dell’elicottero la scorsa domenica: “Non ci sono abbastanza parole per descrivere il nostro dolore in questo momento. Mi conforto nel sapere che Kobe e Gigi sapevano entrambi che erano così profondamente amati. Siamo stati incredibilmente fortunati ad averli nella nostra vita. Vorrei che fossero qui con noi per sempre. Erano le nostre meravigliose benedizioni e le abbiamo perse troppo presto. Vorrei solo poterli abbracciare, baciarli e benedirli”. Vanessa non è sicura di cosa accadrà adesso anche perché, immaginare la sua vita senza di loro è particolarmente difficile: “Ma ci svegliamo ogni giorno, cercando di continuare ad andare avanti perché Kobe e la nostra bambina ci illuminano la strada. Il nostro amore per loro è infinito”. Poi la sacrosanta richiesta di privacy: “Grazie per aver condiviso la vostra vicinanza, il vostro dolore e il vostro supporto con noi. Vi chiediamo di garantirci il rispetto e la privacy di cui avremo bisogno per navigare in questa nuova realtà”. E conclude: “Grazie mille per averci nominato nelle vostre preghiere e per aver amato Kobe, Gigi, Natalia, Bianka, Capri e me”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA