Veera Kinnunen: “Mio figlio sarà un maschietto”/ “Il nome? Sono indecisa tra…”

- Alessandro Nidi

Veera Kinnunen ha svelato a “Storie Italiane” il sesso del suo primogenito: “Sarà un maschietto”. Poi, il dramma personale legato alla vaccinazione anti-Covid

Veera Kinnunen 640x300
Veera Kinnunen (Storie Italiane, 2021)

Veera Kinnunen, maestra di “Ballando con le Stelle”, fortunato programma di Rai Uno condotto da Milly Carlucci e ormai prossimo ai nastri di partenza della sua nuova stagione, è intervenuta nella mattinata di oggi, giovedì 16 settembre 2021, ai microfoni della trasmissione “Storie Italiane”. La sua presenza in studio ha riservato un inatteso colpo di scena a tutti i telespettatori e, prima ancora, alla stessa padrona di casa, Eleonora Daniele; la ballerina, infatti, ha scelto proprio le telecamere Rai per annunciare il sesso del suo bambino, che darà alla luce presumibilmente attorno a Natale.

“Sarà un maschietto”, ha annunciato piena di gioia la ragazza, che diventerà dunque genitore insieme al suo Salvatore Mingoia, judoka professionista originario della Sicilia e residente, ormai da anni, nella Capitale. Applausi in studio e anche via webcam da parte della “collega” di Ballando con le Stelle, Ornella Boccafoschi, la quale, a sua volta, è in dolce attesa e, proprio come Veera, non potrà prendere parte a questa stagione del programma di Milly Carlucci. Per quanto concerne il nome del nascituro, Kinnunen non ha voluto sbilanciarsi: “Sono indecisa tra due nomi”, ha asserito, senza però fornire ulteriori dettagli.

VEERA KINNUNEN: “NESSUN MEDICO MI HA AIUTATO A SCEGLIERE SE VACCINARMI O MENO”

Veera Kinnunen ha poi raccontato la sua personale esperienza con il vaccino anti-Covid in gravidanza, argomento molto dibattuto e che, nelle ultime ore, in Italia, ha fatto discutere il mondo della scienza, a seguito di un controverso episodio accaduto presso l’hub vaccinale di Venezia. La ballerina ha raccontato quanto segue: “Io per ora ho fatto la prima dose, perché i medicini mi hanno consigliato di fare la vaccinazione solo in stato più avanzato di gravidanza. Ora sono al sesto mese e sto aspettando di fare la seconda dose, tra due settimane”

Insomma, “nessuno si è preso la responsabilità di dirmi di fare il vaccino, è stata una mia responsabilità – ha asserito la maestra di Ballando con le Stelle. Ho dovuto valutare da sola, con tante lacrime, i rischi legati alla somministrazione. Ho avuto paura di prendere il Coronavirus, dato che tanto io quanto il mio compagno lavoriamo. Per questo ho scelto di vaccinarmi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA