Venerdì Santo 2024/ Cosa significa e perché i cristiani lo celebrano oggi, 29 marzo: silenzio e digiuno

- Simona Urso

Il Venerdì Santo in questo 2024 viene celebrato il 29 marzo. Si ripercorre la Passione e la morte di Gesù, con la Via Crucis di Papa Francesco. Il significato di questa ricorrenza.

crocifissione 640x300 Crocifissione di Giotto, per il Venerdì Santo (Foto Web)

Per questo 2024, il Venerdì Santo cade il 29 marzo 2024. Si tratta di una giornata davvero speciale per il mondo cattolico in quanto viene ripercorsa liturgicamente la Passione e la morte di Gesù Cristo. Fa parte del cosiddetto Triduo pasquale e viene commemorata tutta la fase che porterà Gesù all’essere Crocifisso, come espiazione di tutti i peccati del mondo.

Perché si festeggia il Venerdì Santo 2024?

La particolarità del Venerdì Santo è anche quella di essere aliturgico, ovvero, come tradizione vuole, non viene celebrata la Santa Messa. In luogo di essa vi è invece una cerimonia che prevede: una prima parte dedicata alla Liturgia della parola, durante la quale vengono proposte alcune letture, soprattutto quella della Passione, e una seconda che è chiamata l’Adorazione della Santa Croce. Il tutto si conclude con la Liturgia Eucaristica, con la distribuzione dell’ostia per la comunione che è stata però consacrata il giorno precedente.

Ci sono tante consuetudini che riguardano questa giornata, a partire dalle campane che tradizionalmente il Venerdì Santo non suonano: le celebrazioni prevedono che l’ultimo rintocco venga dato nella sera del Giovedì Santo, quando viene cantato il Gloria della messa vespertina. Torneranno poi a risuonare, in segno di festa, alla mezzanotte della notte della domenica di Pasqua, durante la consueta Veglia.

Viene ripercorsa tutta la Passione di Gesù Cristo, con la Via Crucis, a partire dal momento in cui Giuda Iscariota lo tradisce, immediatamente dopo l’Ultima Cena, facendo in modo che venga catturato dai soldati. Una volta catturato, Gesù viene sottoposto all’interrogatorio con conseguente flagellazione. Poi sarà la volta di Ponzio Pilato che decide di lavarsene le mani lasciando che sia il popolo a scegliere chi salvare tra lo stesso Gesù e Barabba. Il popolo, aizzato da alcuni complici di Barabba, decide di scegliere quest’ultimo, per cui Gesù verrà Crocifisso espiando tutti i peccati del mondo.

Cosa si celebra in giro per l’Italia il Venerdì Santo 2024?

Sul territorio nazionale ci sono diverse celebrazioni del Venerdì Santo. In Piemonte viene proposta un’antica rappresentazione con una reliquia vivente del passato. In Abruzzo invece c’è la processione del Cristo Morto che secondo alcune ricostruzioni risalirebbe addirittura all’anno 842. Questo avviene in particolare a Chieti con la cerimonia che si svolge al tramonto. In Campania invece sono processioni caratterizzate dalla presenza di statue di cartapesta, come nel caso del piccolo comune di Lapio in provincia di Avellino. Sono statue realizzate nel Settecento che rappresentano tutti i momenti più significativi della passione di Gesù Cristo. Vengono portati in giro per le strade della comunità.

La Via Crucis 2024 di Papa Francesco nel giorno del Venerdì Santo

Alle 17, Papa Francesco officerà la liturgia della Passione del Signore, nella basilica di San Pietro. La sera, dalle 21,15, eseguirà il tradizionale rito della Via Crucis circondato da una fiaccolata dei credenti, al Colosseo.

I Santi del giorno

Il 29 marzo 2024 ricadono anche altre ricorrenze che riguardano i Santi e i Beati: Sant’Eustasio Vescovo di Napoli, San Marco di Aretusa, San Armogasto, Archinimo e Saturnino Martiri, il Beato Bertoldo dei Carmelitani, San Guglielmo Tempier, San Ludolfo e il Beato Giovanni Hambey.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Santo del giorno

Ultime notizie