Veronica non perdona suo padre a C’è posta per te/ “Non c’è mai stato”, e chiude!

- Anna Montesano

Veronica non perdona suo padre Alessandro a C’è posta per te: “Non c’è mai stato per me” e chiude la busta di Canale 5

alessandro veronica ce posta per te 640x300
Alessandro e la figlia Veronica, C'è posta per te

A C’è posta per te 2022 Alessandro spera di potersi riappacificare con sua figlia. Veronica non vuole vederlo da 6 anni e l’ha cancellato da tutti i social: “Io le ho detto che non poteva contare su di me quando lei mi ha chiesto una cosa importante e lei ha chiuso i rapporti.”, racconta però l’uomo, ammettendo di aver sbagliato tanto. Alessandro si separa dalla moglie, la figlia ha 7 anni e rimane con la mamma.

Veronica diventa oggetto di scontro tra lui e la moglie tanto che arrivano in tribunale che decide che la bambina deve stare con la madre. Da quel momento inizia un allontanamento che dura per anni. Alessandro, intanto, si rifà una famiglia con una donna che ha già una figlia disabile. Insieme hanno un figlio, Alex, fratellastro di Veronica. La speranza di Alessandro è quella di poter fare un passo verso la pace con la figlia proprio grazie a C’è posta.

Alessandro piange per la figlia Veronica a C’è posta per te: “Perdonami!”

Al solo rivederla dall’altra parte della busta fa scoppiare in lacrime Alessandro. L’uomo si rivolge alla ragazza e le dice: “Ciao amore di papà, sono passati tantissimi anni durante i quali non ho potuto né sentirti, nè vederti. Ti chiedo di perdonarmi se sono stato un papà poco presente, se ti ho ferita ma ci sono stati dei motivi. Quello che ti chiedo ora è se mi puoi perdonare e riaprire questa busta per ricominciare un rapporto. Lo so, il passato non si può cancellare ma bisogna pensare al presente.” Veronica, però, mantiene freddezza: “Non è solo ora che non ci sei stato, non ci sei mai stato per me e io avevo bisogno di te, in tutto!” La ragazza non si smuove dalla sua posizione: nonostante i tentativi del padre chiude la busta e va via.







© RIPRODUZIONE RISERVATA