VIDEO/ Juventus Spal (risultato 4-0) gol e highlights. Pirlo: Coppa Italia obiettivo

- Fabio Belli

Video Juventus Spal (risultato 4-0) gol e highlights. Pirlo: “Coppa Italia un nostro obiettivo, squadre B esempio da seguire”.

roma juventus
Probabili formazioni Parma Juventus - Pirlo, Ronaldo e Danilo (Foto LaPresse)

Un film per famiglie quello che i tifosi bianconeri vedono in questo video di Juventus Spal. Nessun problema per la Juventus che cala il poker contro la Spal e accede alla semifinale di Coppa Italia. La Juventus parte a buoni ritmi, con Frabotta che al 7′ si rende pericoloso con una rasoiata in diagonale che esce a pochi centimetri dal palo. Anche la Spal si fa vedere con Floccari che all’11’ riesce a trovare spazio grazie a un errore di Kulusevski, ma la conclusione conseguente non è precisa. Al 13′ ancata di Vicari su Rabiot: l’arbitro inizialmente lascia correre ma viene richiamato dal VAR e, dopo l’on field review, concede il calcio di rigore. E’ il 17′ quando Morata va sul dischetto, portando in vantaggio la Juventus. Gli estensi accusano il colpo, la Juventus continua a far girare palla e al 25′ Kulusevski sfiora il raddoppio con un diagonale che impegna Berisha, che neutralizza in due tempi. Al 32′ Morata manca l’occasione da ottima posizione, l’accorrente Ramsey manda poi il pallone sull’esterno della rete. Quindi al 33′ arriva il raddoppio bianconero: grande discesa di Kulusevski, passaggio per Fagioli che lascia scorrere intelligentemente facendo arrivare il pallone a Frabotta, che realizza una rete splendida, la sua prima con la maglia della prima squadra della Juventus. Juventus subito all’attacco in apertura di secondo tempo, con Di Pardo in campo al posto di Bernardeschi e con un diagonale di Kulusevski respinto da Berisha al 3′ e un tiro cross di Frabotta molto pericoloso al 4′. Ammonito Sernicola per un tocco di mano, la Spal ha iniziato la ripresa con Tomovic e Sala in campo al posto di Vicari e Ranieri, al 9′ ancora Kulusevski cerca il primo palo ma Berisha neutralizza. Finale di partita in scioltezza per la Juventus con Kulusevski che al 34′ firma il gol del 3-0 sfruttando un errore di Tomovic che aveva messo Chiesa in condizioni di servire lo svedese all’altezza del dischetto. Quindi in pieno recupero, al 94′, è arrivato anche il poker firmato da Federico Chiesa.

JUVENTUS SPAL LE DICHIARAZIONI DEI TECNICI

Andrea Pirlo ovviamente soddisfatto per il raggiungimento della semifinale da parte della Juventus: “Il nostro obiettivo era passare il turno e lo abbiamo fatto contro una squadra che fa bene sia in coppa che in campionato. Era importante affrontarla con convinzione e lo abbiamo fatto dal primo minuto. E’ dall’inizio della stagione che abbiamo impegni ravvicinati. Ormai abbiamo preso l’abitudine. Sappiamo che ci saranno partite importanti. Sabato giocheremo a Genova con la Samp e ci concentriamo alla gara di Marassi. La Juve è stata la prima e unica squadra e fare la squadra B e credo sia stata una scelta azzeccata per la crescita di questi giocatori. Un conto è pescare giocatori dalla Primavera e un altro dalla seconda squadra che gioca in Lega Pro. Bisogna aprire un po’ la mente alle altre società”. Pasquale Marino può comunque elogiare il cammino della Spal in Coppa Italia: “La mentalità che hanno colpisce, in partite come questa si rischia di rilassarsi e invece sono entrati in campo determinatissimi. Si vede da fuori che c’è un bel gruppo, anche chi non giocava incitava i compagni. Si vede che ci tengono a tutti gli obiettivi. Sono convinto che arriverà fino in fondo alle competizioni. Noi abbiamo fatto quello che potevamo fare, la partita si è sbloccata subito e nel secondo tempo c’è stato un momento in cui abbiamo avuto qualche opportunità e quando cercavamo di fare la partita abbiamo preso il terzo gol per un nostro errore. Sono soddisfatto, siamo a un punto dalla promozione diretta nonostante tante difficoltà. So che possiamo fare molto meglio, e se c’è l’opportunità che arrivi qualcosa dal mercato ci può fare piacere“.

VIDEO JUVENTUS SPAL, I GOL DELLA PARTITA



© RIPRODUZIONE RISERVATA