Vigevano, picchia moglie e rapisce il figlio/ Arrestato prima di imbarcarsi a Genova

- Davide Giancristofaro Alberti

Un uomo di Vigevano ha picchiato la moglie e rapito il figlio per poi recarsi a Genova con il tentativo di imbarcarsi: fermato dalla polizia

lockdown pasqua
Covid Italia, controlli Polizia su spostamenti (LaPresse, 2020)

Episodio choc che ha avuto fortunatamente esito positivo, quello avvenuto nella giornata di ieri in quel di Vigevano, nota località della provincia di Pavia: un uomo, dopo aver malmenato la moglie, ha rapito il figlio di soli 5 anni, dirigendosi verso Genova con l’obiettivo di imbarcarsi su un traghetto e scappare. Il 32enne autore di questo gesto folle gesto è stato fortunatamente rintracciato ed arrestato, dopo denuncia della convivente, da parte di un equipaggio della squadra volante del capoluogo ligure, a seguito di una caccia durata tutta la notte.

L’uomo è stato sottoposto con le accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, sequestro di persona, e anche rapina visto che, prima di darsi alla macchina, aveva derubato la convivente e madre del piccolo. Come spiegato dall’agenzia Ansa, il tutto sarebbe iniziato mercoledì sera in quel di Vigevano dove il 32enne, tornato a casa ubriaco fradicio, ha convinto la moglie di 40 anni e il figlio di 5 a salire in macchina con lui, spiegando che li avrebbe portati fuori a cena. Peccato però che, invece di recarsi presso un locale per cenare, abbia iniziato a correre a forte velocità con l’auto per le via della città, per poi fermarsi in un bar e prendere delle birre.

VIGEVANO, 32ENNE PICCHIA MOGLIE E RAPISCE IL FIGLIO: L’INCUBO DELLA DONNA

Una volta tornati a casa, è scoppiata una lite fra i due coniugi ma in risposta la donna è stata presa per il collo e quindi pestata a calci, dopo di che l’uomo ha rubato la borsa della moglie, contenente cellulare e portafogli, per poi chiudere la stessa in casa a chiave e scappare in auto con il figlio di 5 anni.

Fortunatamente la donna è riuscita ad attirare l’attenzione di una vicina che ha dato l’allarme, segnalando l’episodio alla polizia. A quel punto sono scattate le ricerche, e si è scoperto che l’uomo si stava dirigendo a Genova, con l’intenzione di lasciare l’Italia. Il 32enne è stato quindi rintracciato e arrestato, accusato di vari reati, mentre il piccolo di 5 anni è stato riconsegnato alla sua mamma a Vigevano.







© RIPRODUZIONE RISERVATA