VITTORIO GRIGOLO/ Il duetto con Renato Zero è straordinario: ‘I migliori Anni’

- Hedda Hopper

Vittorio Grigolo, l’arrivo di sua figlia ha spazzato via “tutto il dolore” dei mesi scorsi ma il tenore combatte ancora per amore della musica…

Vittorio Grigolo
Vittorio Grigolo, direttore artistico di Amici 18

C’è anche il tenore Vittorio Grigolo tra i protagonisti del concerto evento dedicato a Renato Zero, in occasione del settantesimo compleanno del cantautore romano. Su Canale 5 rivediamo lo straordinario duetto tra i due artisti, che infiammano il pubblico con uno dei pezzi più amati di sempre dai ‘sorcini’. Stiamo parlando ovviamente de ‘I Migliori Anni’, un brano magico che acquisisce un fascino particolare grazie all’apporto di Vittorio Grigolo. Il tenore, come altri ospiti di Renato Zero, viene introdotto direttamente dal cantautore con il solito monologo allo specchio: “Giunti a questo punto ci vorrebbe che bussasse in camerino Vittorio Grigolo, vorrei fare un duetto con lui”. Detto fatto: il desiderio di Renato Zero è esaudito. E il duetto è servito. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

VITTORIO GRIGOLO IN DIFESA DELLA MUSICA

Vittorio Grigolo è diventato papà ormai da un mese e da allora è calato il silenzio su di lui. In questo complicato momento di lockdown in cui la musica si è un po’ spenta e il Coronavirus ha portato via i live e gli incontri dal vivo in musica. Su questo il tenero ha dibattuto molto soprattutto quando ha avuto modo di parlare con la stampa o in un’intervista tv. Vittorio Grigolo spesso ha parlato di quanto sia stato sofferto questo momento, la distanza dai suoi genitori (che vivono con lui a Lugano e che hanno sentito davvero la sua mancanza). Come se questo non bastasse, dopo la fine del lockdown le cose non sono cambiate in bene e il tenore è tornato a parlare soprattutto quando gli esperti che hanno stilato le linee guida per la ripartenza delle scuole hanno messo al ‘bando’ il canto.

VITTORIO GRIGOLO DIVENTA PAPA’ E DIMENTICA IL DOLORE DEI MESI SCORSI

I problemi per via della saliva e delle famose gocce che con il canto possono arrivare ancora più lontano con il rischio di moltiplicare le possibilità di contagio e tutto questo non ha fatto altro che mettere in agitazione il tenore che ha subito rilanciato: “Trovo che sia una decisione assurda. Durante questi mesi di lockdown siamo riusciti a riaprire i nostri cuori proprio grazie alle musica. Mi  metto a disposizione del comitato di esperti affinché si trovi una soluzione”. In quest’ultimo periodo, però, per Vittorio Grigolo non ci sono stati solo dolori ma anche gioie a cominciare dalla proposta di matrimonio in tv per la fidanzata Stefania Seimur e finire all’arrivo della loro bambina, nata ormai all’inizio di quest’anno rendendo felice i due e spazzando via i loro ultimi dolori. Il periodo buio per Vittorio Grigolo è finito e presto appenderà al chiodo i panni del papà per tornare ad esibirsi dal vivo in teatro e agli eventi anche in tv?

© RIPRODUZIONE RISERVATA