VIVA#DE ANDRÉ/ Omaggio a Fabrizio De André il 9 ottobre al PalaCinema di Locarno

- La Redazione

Organizzato da JazzAscona con la partecipazione della Fondazione De André Onlus e Nuvole Production, l’evento locarnese accompagnerà l’uscita dell’omonimo album “VIVA#DE ANDRÉ”

VIVA DE ANDRE 640x300
Il manifesto dello spettacolo

Il PalaCinema di Locarno ospiterà venerdì 9 ottobre, alle 20.30, uno spettacolo musicale davvero imperdibile, dedicato a colui che può essere considerato il più grande cantautore italiano della sua generazione: Fabrizio De André. Organizzato da JazzAscona con la partecipazione della Fondazione De André Onlus e Nuvole Production, l’evento locarnese accompagnerà l’uscita dell’omonimo album “VIVA#DE ANDRÉ”. Alla serata sarà presente anche Dori Ghezzi, cantante e moglie dell’artista. 

Presentato per la prima volta nel luglio 2018 al Südtirol Jazz Festival di Bolzano e poi andato in scena con il tutto esaurito a Umbria Jazz Winter, al Teatro Mancinelli a Orvieto e a Milano presso l’Auditorium Feltrinelli fra la fine del 2018 e gennaio del 2019, VIVA#DE ANDRÉ è un concerto-racconto ideato, scritto e narrato da Luigi Viva, arrangiato e diretto musicalmente da Luigi Masciari, nel quale si racconta il percorso del grande cantautore e l’amore per il jazz suonato nella Genova della sua gioventù.

Luigi Viva è socio fondatore della Fondazione Fabrizio De André nonché autore della biografia “Non Per un dio ma nemmeno per Gioco – Vita di Fabrizio De André” (Feltrinelli) e del recentissimo “Falegname di Parole – Le Canzoni e la musica di Fabrizio De André” (ed. Feltrinelli).

La maggior parte dello spettacolo consisterà nella musica del quintetto composto da alcuni dei migliori jazzisti italiani, da Francesco Bearzatti (sax), Francesco Poeti (basso, bouzouki), Pietro Iodice (batteria), Giampiero Locatelli (piano) e dell’acclamato chitarrista Luigi Masciari, che ha anche curato gli arrangiamenti e la direzione musicale. In due brani interverrà anche la cantante Oona Rea.

A loro è affidata la rilettura in chiave jazz delle canzoni di Fabrizio. In programma brani come “La Guerra di Piero”, “Valzer Per Un Amore”, “La Città Vecchia”, “Il Bombarolo”, “Creuza de mä”, “La Canzone di Marinella” “Mégu Megún”, “La Canzone dell’Amore Perduto”, “Il Pescatore”.

Come sottolinea Luigi Viva, “L’idea del concerto racconto si basa sull’assenza/presenza della sua voce. La voce politica, dell’impegno civile, che vive attraverso l’opera di De André e si contrappone all’assenza fisica della voce che non può più cantare per noi. Insieme al racconto delle fasi più importanti della sua vita, dall’infanzia, alla passione per il jazz e Georges Brassens, ho provato a far riemergere un De André fuori dagli schemi grazie anche a inediti contributi audio che lo vedono protagonista”.

Con la partecipazione di Michael League, leader degli Snarky Puppy, al basso e oud, oltre al polistrumentista Giulio Carmassi (Pat Metheny Unity Group, Will Lee, Steve Gadd), la band ha da poco terminato la registrazione del cd contenente le musiche dello spettacolo. L’album sarà presentato ufficialmente in anteprima proprio a Locarno. 

Ospite illustre della serata sarà la cantante Dori Ghezzi. Legata sentimentalmente al cantautore fin dal 1974, Dori ha sposato Fabrizio nel 1989 dopo aver vissuto insieme la disavventura del rapimento da parte dell’Anonima sequestri nel 1979.

I biglietti per la serata sono in prevendita online a partire da 69 CHF.
Per qualsiasi informazione contattare info@jazzascona.ch

© RIPRODUZIONE RISERVATA