Wagner rubacuori, truffatore romantico/ Vittime decine di donne anche in Portogallo

- Emanuela Longo

Wagner, il misterioso truffatore romantico: il caso oggi nella puntata speciale di Chi l’ha visto. Il latin lover non truffa solo donne italiane, ora agisce anche in Portogallo

wagner_truffatore_chi_lha_visto
Wagner (Foto da Chi l'ha visto?)

La trasmissione Chi l’ha visto da tempo si occupa di truffe romantiche a scapito di uomini e donne, spesso commesse online. Uno dei casi più emblematici trattati dalla trasmissione di Raitre, è quello di Wagner, un vero e proprio ‘rubacuori’ sebbene l’appellativo che più gli si addice è quello di truffatore romantico. Sono decine le donne cadute nella sua trappola. Proprio partendo dalle sue prime tracce Chiara Cazzaniga con Marina Borrometi hanno realizzato il servizio in onda nello speciale di oggi, dal titolo “Wagner: ruba…cuori”, con al centro il noto latin lover italiano che continua a raggirare donne facoltose, non più solo in Italia. Già nel dicembre del 2017, Chi l’ha visto si era occupata del misterioso Wagner, anche se questo risulterebbe essere solo uno dei tanti nomi. Lorenzo, Giovanni, Giuseppe, Juan Josè: si tratterebbe sempre della stessa persona che con i suoi modi accattivanti riesce a calarsi nei panni del perfetto gentiluomo conquistatore prima di darsi alla fuga. Le segnalazioni a Chi l’ha visto sono state negli anni sempre più numerose. Tra le tante, anche quella di una donna umbra che ha raccontato di aver avuto con Wagner una breve ma molto costosa relazione: prima di diventare un fantasma, il truffatore le avrebbe spillato i gioielli di famiglia per un valore di 40 mila euro.

WAGNER, IL SUO MODUS OPERANDI

Il modus operandi di Wagner, adottato con ciascuna delle sue numerose ed ignare vittime sarebbe sempre il medesimo. Fingendosi un ricco imprenditore, tenta di convincere altrettante facoltose vittime ad investire il proprio denaro nei suoi affari. Una volta ottenuto il malloppo, chiaramente fa perdere le sue tracce. Al centro dei suoi fantomatici racconti, in almeno una occasione approfittò anche della delicata situazione dei terremotati rivelando ad una vittima l’intenzione di costruire delle casette in cambio di un suo lavoro particolare: “Se mi trovi tre donne disposte a lavorare con me nel periodo delle elezioni politiche, io ti darà 10 mila euro”, avrebbe detto. Le tre donne, a detta della vittima, in un agriturismo di Trevi avrebbero dovuto “indagare sulla politica”. La vittima avrebbe dovuto cercargli anche una escort che intrufolandosi nel letto di un celebre politico avrebbe dovuto raccogliere delle informazioni sul suo conto.

TRUFFE ANCHE IN PORTOGALLO

Wagner sarebbe stato immortalato nel tempo anche con diversi politici, tra cui Matteo Salvini, anche se, all’epoca dei fatti (dicembre 2017), il suo ufficio stampa smentì un qualunque tipo di rapporto tra il misterioso truffatore e la Lega. Si finse persino un filantropo e un imprenditore con l’assessore di Tolentino Giovanni Gabrielli con il quale andò a cena. Chi l’ha visto, indagando sul conto del misterioso Wagner ipotizzò che potesse trattarsi di un latitante italo-argentino, ricercato in Italia per reati di truffa e spaccio e già arrestato in Francia nel 2008. Eppure non è escluso che possa essere qualcun’altro. Fatto sta che le sue truffe non si sarebbero compiuto solo in Italia ma anche in Portogallo, dove adesso avrebbe concentrato la sua attenzione, dopo la sfida lanciata mesi fa alla stessa trasmissione quando alla redazione inviò un fax nel quale, a grandi linee, commentava: “Avete fatto un calderone, sono disposto a chiarimenti con voi senza la presenza di mitomani che mi incolpano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA