Whatsapp down oggi 31 dicembre?/ Timore per il malfunzionamento a Capodanno

- Mirko Bompiani

Whatsapp down, utenti preoccupati per possibili malfunzionamenti della celebre app proprio la notte di Capodanno: ecco la situazione

whatsapp down
WhatsApp, logo (Web, 2020)

Avremo un Whatsapp down questa sera, giovedì 31 dicembre 2020? Il timore di tanti italiani è quello di dover fare i conti con un nuovo malfunzionamento della celebre app di messaggistica istantanea in occasione della notte di Capodanno, soprattutto in questo anno che ci costringerà a festeggiare solo insieme ai propri cari e senza grosse feste o cenoni. E i precedenti non sorridono, purtroppo…

Nel corso degli ultimi anni abbiamo avuto sempre un Whatsapp down in occasione della notte di Capodanno: l’applicazione ha dovuto fare i conti con problemi di ogni tipo a causa dei server sovraccaricati. Come da tradizione, infatti, scoccata la mezzanotte è tempo di scrivere messaggi a tutti – oppure fare chiamate/videochiamate – per fare gli auguri di felice anno nuovo. E molto spesso, dunque, è necessario dover aspettare decine di minuti per sentire familiari e amici…

WHATSAPP DOWN A CAPODANNO? OCCHIO AI VIRUS!

L’ultimo Whatsapp down risale a pochi mesi fa: in diverse zone del globo è stato rilevato un malfunzionamento dell’applicazione, soprattutto in relazione alle funzioni legate alla privacy. Ma non solo: gli utenti di WApp hanno dovuto fare i conti con la visualizzazione dell’orario dell’ultimo accesso, se l’utente è online e quindi attivo o se sta scrivendo in chat.

In attesa di scoprire se questa sera avremo un Whatsapp down, ricordiamo che negli ultimi giorni è scattato l’allarme per possibili virus. Il nome è tutto un programma: “La truffa di Capodanno”. Come evidenziato da Il Mattino, agli utenti viene chiesto di copiare un codice che arriva tramite uno dei propri contatti con la scusa di un errore nell’operazione di inoltro, ma la replica del codice porta al blocco del profilo per 7 giorni, consegnando i dati del proprietario agli hacker.



© RIPRODUZIONE RISERVATA