Willy, spunta falsa lettera della mamma sui social/ Lei: “Basta strumentalizzazioni!”

- Chiara Ferrara

La mamma di Willy Monteiro Duarte, Lucia, denuncia la presenza di una falsa lettera a sua firma pubblicata sui social network: "Basta strumentalizzazioni!"

willy monteiro ore14 640x300 Willy Monteiro, Ore 14

Una lettera falsa di Lucia, la mamma di Willy Monteiro Duarte, è apparsa nei giorni scorsi sui social network. Alcune parole che commentano la condanna all’ergastolo dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi, colpevoli di averlo ucciso volontariamente con calci e pugni all’uscita di un locale di Colleferro nel settembre 2020. Parole che, però, la famiglia della vittima non ha mai scritto.

“Non meritavi, figlio mio, così tanto odio, così tanta follia. Ma io resterò qui ad aspettarti perché sono una mamma. E la mamma ti aspetta sempre, anche quando sa benissimo che non tornerai”, queste alcune delle frasi presenti nella lettera di cui non si conosce l’autore ma che è stata pubblicata con la falsa firma di Lucia sulla pagina Facebook MamAfrica e non solo. A denunciare nelle scorse ore l’accaduto, come riportato dal Corriere della Sera, è stata proprio la famiglia di Willy. Quest’ultima non intende fare sì che si utilizzi la morte del ventunenne per altri scopi.

Willy, spunta falsa lettera della mamma sui social: la denuncia di Lucia e della sua famiglia

Lucia, la mamma di Willy Monteiro Duarte, non ci sta a quella falsa lettera pubblicata sui social network nelle scorse ore con la sua firma. Le parole scritte nero su bianco non le appartengono. Da sempre, lei e il marito Armando insieme alla figlia Milena, hanno preferito il silenzio. È per questo motivo che, attraverso un post sull’account reale, ha rivolto un appello agli utenti: “Basta alle strumentalizzazioni!”.

E ha aggiunto: “La giustizia va perseguita in tutte le sue forme e per questo, come famiglia, ci discostiamo da ogni genere di strumentalizzazione. Stanno girando molte lettere firmate “la Mamma di Willy” che però non sono state scritte dalla famiglia. La preghiera è l’unico mezzo che abbiamo per parlare con Willy e resterà sempre una cosa privata”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca Nera

Ultime notizie