WINDSTORM, LIBERI NEL VENTO, CANALE 5/ Katja von Garnier, regista tedesca eclettica

- Matteo Fantozzi

Windstorm – Liberi nel vento in onda oggi, 27 agosto dalle ore 21.20, su Canale 5. Nel cast Hanna Binke, Jürgen Vogel. Curiosità sulla pellicola tedesca.

windstorm 2019 film
Windstorm - Liberi nel vento

Katja von Garnier, regista di “Windstorm, liberi ne vento” in onda questa sera su Canale 5, è una film-maker tedesca considerata molto eclettica e talentuosa in Germania, per la sua capacità di saper svariare tra i generi. Katja infatti con questa pellicola si cimenta in una bellissima storia di amicizia, ma ha anche vinto un importante premio al decimo Yubari International Fantastic Film Festival per il film “Bandits”, molto apprezzato a livello internazionale e che può essere considerato la pellicola che le ha fatto superare i confini germanici. In patria la von Garnier è comunque molto apprezzata, e nel 2015 ha anche realizzato il docufilm “Forever and a Day” che racconta la storia di una rock band molto amata in Germania, gli Scorpions. (agg. di Fabio Belli)

Hanna Binke tra i protagonisti

Windstorm, liberi nel vento, in onda stasera su Canale 5, racconta la storia di una splendida amicizia tra una ragazzina che non vuole stare alle regole e un bellissimo cavallo. Il film piacerà sicuramente a chi ama gli animali e riesce a confrontarsi con le dinamiche di affetto che si instaurano con esse. Solo chi ha fatto equitazione o ha avuto esperienza con gli equini può capire che sono degli animali molto simili ai cani e cioè fedeli e affettuosi nonostante la stazza decisamente diversa e a volte un carattere fin troppo espansivo. Un film questo che sensibilizza anche sulla storia di una bambina problematica che non riesce a integrarsi con i propri coetanei ma che in realtà ha tanto da dire e soprattutto da dare. Una cosa che solo il cavallo riuscirà a farle fare. Windstorm, liberi nel vento sarà trasmesso dalle 21.20 su Canale 5, potremo seguirlo anche in diretta streaming cliccando qui. (agg. di Matteo Fantozzi)

Curiosità sul film

Windstorm, liberi nel vento diretto da Katja von Garnier ha ricevuto una serie di nomination e riconoscimenti importanti. Tra le prime bisogna ricordare quella per la miglior colonna sonora ai German Film Awards del 2014 e quella per la migliore produzione per audience giovanile in occasione degli European Film Awards dello stesso anno. Windstorm – Liberi nel vento, inoltre, ha vinto il premio per il miglior film per ragazzi ai Bavarian Film Awards, sempre nel 2014. La critica e il pubblico, quindi, hanno emesso un giudizio positivo nei confronti di questo lavoro cinematografico, in grado di affrontare tematiche molto delicate come il rapporto tra gli adolescenti e la famiglia e tra uomini e animali. Il successo ha portato, tra l’altro, alla realizzazione di un sequel: Windstorm – Contro ogni regola, uscito nel 2015.

Nel cast Hanna Binke

Windstorm – Liberi nel vento è un film del 2013 diretto da Katja von Garnier: l’opera in oggetto andrà in onda il 27 agosto alle ore 21.20, su Canale 5. Questa commedia, condita da elementi di avventura, è nota anche con il titolo originale Ostwind – Grenzenlos Frei ed è stata molto apprezzata dal pubblico sia per la trama appassionante, sia per la partecipazione di alcuni attori ben noti nel mondo cinematografico tedesco. Mentre la protagonista Mika è interpretata da Hanna Binke, il ruolo di suo padre Philipp è ricoperto da Jürgen Vogel, che ha recitato in 300 ore per innamorarsi, L’onda e Il senso di Smilla per la neve. La nonna di Mika è invece Cornelia Froboess, Erika Schmidt ne Le strane licenze del caporale Dupont. Il lavoro di Katja von Garnier è stato lodato dalla critica anche per la sceneggiatura di Kristina Magdalena Henn e Lea Schimidbauer.

Windstorm – Liberi nel vento, la trama del film

Windstorm – Liberi nel vento è la storia della giovane Mika, quattordici anni e una voglia di studiare a dir poco scarsa. La ragazza viene infatti bocciata a scuola e, per questo motivo, è costretta a frequentare per tutti i mesi estivi la scuola di equitazione gestita da sua nonna Maria Kaltenback. Qui Mika non fa solo amicizia con lo stalliere Sam, ma si lega tantissimo anche a uno dei cavalli, Windstorm, da cui trae ispirazione il titolo della commedia. Lo stallone non ha un carattere facile, tanto che non riesce a domarlo nemmeno l’esperta Michelle: tuttavia, quando Mika si reca una notte presso la stalla, scopre di avere una capacità particolare. L’adolescente può parlare con i cavalli, e grazie a questa sua abilità stringe con Windstorm un rapporto molto profondo e saldo. Questo fattore, naturalmente, influenza il corso della storia e le vicende della giovane e di coloro che la circondano, fino a un happy ending che tiene incollata allo schermo della TV tutta la famiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA