WRESTLEMANIA 36/ Wrestling WWE: Drew McIntyre è il nuovo campione!

- Alessandro Rinoldi

WWE WRESTLEMANIA 36, prima storica edizione in due notti a porte chiuse: nella notte i successi di The Undertaker e Becky Lynch, come di Braun Strowman.

Wrestlemania36 wrestling
Wrestlemania 36, Braun Strowman VS Goldberg (Universal Championship) - (WWE)
Pubblicità

La Night 2 di WrestleMania 36 al Performance Center di Orlando ha incoronato campione Drew McIntyre, che ha vinto il WWE Championship – pezzo forte del programma – contro Brock Lesnar. Prima del main event, da annotare la sfida spettacolare fra Randy Orton ed Edge, che nel loro incontro hanno raccontato una vera e propria storia, a tratti davvero struggente, tra due ex amici arrivati alla resa dei conti in un Last Man Standing Match. A vincere alla fine è stata The Rated-R Superstar, grazie a un Con-Chair-To eseguito in lacrime sopra un camioncino. La sfida che ha chiuso questa due giorni di wrestling è stata invece quella con in palio appunto il titolo del WWE Championship tra Brock Lesnar e Drew McIntyre, con quest’ultimo che a distanza di 10 anni compie la profezia di Vince McMahon (che lo aveva presentato definendolo “The Chosen One”), conquistando il suo primo titolo di campione del mondo. Ricordiamo pure il Firefly Fun House Match tra John Cena e “The Fiend”, specie di cortometraggio realizzato dalla WWE: combattimento vinto da Bray Wyatt e viaggio nella storia del wrestling. Al femminile, ecco l’NXT Championship: vince Charlotte, che strappa così la cintura a Rhea Ripley. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Pubblicità

I VERDETTI DELLA PRIMA SERATA

Grandissimo spettacolo nella notte italiana al Performance Center di Orlando, dove è andata in scena solo la prima delle due serate del Wrestlemania 36, evento che si sta confermando come assolutamente imperdibile. In un ring senza pubblico (misura necessaria visto l’espandersi della pandemia da coronavirus anche negli Stati Uniti) è stata comunque pura adrenalina. Gli spettatori, pur seduti comodi sui loro divani di certo non sono rimasti delusi: e di certo non lo sono stati i fan di The Undertaker, il quale, tornato a vestire i panni del “Bad Ass” a stelle strisce, ha superato in un combattimento incredibile Aj Style, durante il Boneyard Match, a chiusura della serata. Ma non solo: dei nove match messi in programma per la prima notte del Wrestlemania 36 ecco che pure abbiamo assistito al trionfo di Braun Strowman su Goldberg per il titolo di Universal Championship, come pure al successo nel single match di Elias contro King Corbin. I riflettori poi sono stati a lungo puntati su Becky Lynch, ormai donna dei record per il mondo Raw, specie oggi, dover aver battuto Shayna Baszler nella Raw Women’s Championship. Oggi nuovo appuntamento poi con la seconda parte del Wrestlemania 36 dove pure non mancheranno le stelle, da John Cena a Bryan Wyatt. (agg Michela Colombo)

Pubblicità

PRESENTAZIONE DELL’EVENTO DI ORLANDO

Mancano ormai solamente poche ore all’inizio dell’appuntamento di wrestling più importante dell’anno con Wrestlemania 36, lo showcase degli immortali che per la prima volta si terrà in due notti tra il 4 ed il 5 aprile 2020 a partire dalle ore 01:00 italiane di questa domenica. La pandemia di Coronavirus che sta costringendo la maggior parte della popolazione mondiale a rimanere in casa ha spinto la direzione della compagnia di Stamford a cancellare l’evento previsto a Tampa spostandolo al Performance Center, in Orlando, Florida, e luogo in cui si allenano gli atleti, emulando il formato del Wrestle Kingdom della New Japan Pro Wrestling. Inoltre, proprio a causa del virus ci sarà anche un’altra novità: Wrestlemania verrà disputato a porte chiuse e senza un pubblico presente nell’arena, affidando ai wrestlers ed ai cameramen il compito si spettacolizzare il più possibile gli incontri che verranno trasmessi. I match interessanti non sono pochi, ben 16 quelli totali, e sebbene la WWE abbia deciso di non diffondere la scaletta della due giorni sperando forse di aumentare l’hype e la suspense, non possiamo fare a meno di citare gli attesi Boneyard e Firefly Fun House matches rispettivamente tra Aj Styles contro Undertaker e John Cena contro il Fiend Bray Wyatt, così come per il Last Man Standing Match tra Edge e Randy Orton. Grande curiosità destano anche le opportunità titolate per Drew McIntyre, contro il WWE champion Brock Lesnar avendo vinto la Royal Rumble 2020, per Braun Strowman, che sostituisce Roman Reigns contro lo Universal champion Goldberg, e pure per la sfida femminile tra Shayna Baszler e Beck Lynch.

INFO STREAMING VIDEO E TV

L’evento pay-per-view WWE Wrestlemania 36 2020 andrà in onda in diretta dalle ore 01:00 italiane nelle notti tra sabato 4 e domenica 5 aprile e tra domenica 5 e lunedì 6 aprile 2020 acquistando l’evento su Sky Primafila, con il codice 797979, per tutti i possesssori del decoder della piattaforma satellitare. Lo show non sarà invece visibile per chi possiede l’abbonamento con il digitale terrestre. Chi vorrà rivedere lo show in un secondo momento potrà tranquillamente sintonizzarsi sui canali di Sky Sport nei giorni successivi a partire da lunedì 6 aprile con tre repliche al giorno, oltre a poterlo selezionare on demand. Lo show sarà visibile, come di consueto, anche tramite il servizio in streaming ufficiale WWE Network, la piattaforma ufficiale della compagnia di Stamford che offrirà lo show in maniera gratuita a tutti i nuovi abbonati. Attraverso gli account Facebook, Twitch, Youtube e Twitter della WWE, come sempre prima dell’evento vero e proprio, sia sabato che domenica, dovrebbe inoltre venir trasmesso il Kickoff, della durata di un’ora, con i pronostici di diversi ospiti ed uno o due dei match in programma.

BONEYARD, FIREFLY FUN HOUSE E LAST MAN STANDING MATCH

La mancanza di un pubblico dal vivo sta spingendo la WWE a cercare di sfruttare nuovi stratagemmi per far sì che questa edizione di Wrestlemania possa comunque essere un successo e l’imprevidibilità sembra essere la parola d’ordine. Nelle ultime settimane sono stati infatti annunciati ben due incontri inediti, ovvero il Boneyard Match tra The Undertaker ed Aj Styles ed il Firefly Fun House match tra il Fiend Bray Wyatt e John Cena. In merito alla prima sfida, come suggerito dal nome è possibile che assisteremo ad un duello che avrà diversi riferimenti al soprannome di Undertaker, ovvero il Becchino, nonostante sia stato proprio Styles a proporre la stipulazione. I due si sono scontrati a partire da Super Showdown, in cui il Phenom aveva preso il posto di Rey Mysterio, malmenato dai membri dell’OC Gallows ed Anderson, contro il Fenomenale aggiudicandosi il Tuwai Trophy, per poi riapparire anche durante l’incontro tra Aj Styles ed Aleister Black favorendo la vittoria di quest’ultimo. Dal ring si è passati quindi la microfono ed i lottatori hanno sparato a zero sui rispettivi rivali, tirando in mezzo anche la moglie di Undertaker, l’ex wrestler Michelle McCool, oltre a chiamarsi coi loro nomi reali. Il promo di lunedì scorso tenuto da Taker all’inizio di RAW si è concluso con l’apparizione di una lapide con inciso “Aj Styles 1977-2020” lasciando presagire tutta la voglia del Phenom di mettere a tacere uno degli atleti più amati degli ultimi dieci anni. Un altro match particolare sarà poi quello tra il Fiend Bray Wyatt e John Cena. I due si erano già affrontati 6 anni fa con Cena che era riuscito a prevalere sul rivale nonostante la presenza di Rowan ed Harper (oggi in AEW come Brodie Lee) ed è altrettanto meno chiaro quale sarà lo sviluppo della battaglia che potrebbe anche forse coinvolgere dei pupazzi come Rambling Rabbit. Infine la sfida tra Edge e Randy Orton: al rientro dall’infortunio al collo che lo aveva costretto al ritiro forzato nove anni fa, Edge è stato aggredito a sorpresa dall’ex amico Orton, il quale gli imputava di voler continuare a fare qualcosa che lo avrebbe danneggiato invece di rimanere a casa con la sua famiglia. La decisione di disputare un Last Man Standing match è arrivata dopo che il Predatore Supremo ha colpito la moglie dell’ex attore di Vikings, la Hall of Famer Beth Phoenix, direttamente con la sua proverbiale RKO. Edge è quindi apparso furente nel promo in attesa del duello con Orton, la cui ferocia sul ring è sempre comunque difficile da eguagliare.

TUTTI I MATCH DELLA DIVISIONE FEMMINILE, OCCHIO A NXT!

L’edizione di Wrestlemania dello scorso anno si era chiusa con uno storico main event tutto al femminile in cui Becky Lynch era riuscita a prevalere sia sulla campionessa di Raw Ronda Rousey che sulla campionessa di Smackdown Charlotte Flair accaparrandosi entrambe le cinture in un triple threat match. Anche per Wrestlemania 36 lo spazio riguardante la divisione femminile non sarà limitato, con tutte le cinture in palio, circuito di NXT compreso. Partendo dalla rossa irlandese, la Lynch difenderà il suo titolo del brand rosso dall’assalto della feroce Shayna Baszler, il cui morso sul collo della rivale non è passato inosservato nelle scorse settimane. L’ex artista marziale amica della Rousey è alla prima opportunità titolata nel main roster ed è possibile che non riesca subito ad avere la meglio su The Man Becky Lynch. Sul fronte Smackdown, invece, i problemi per Bayley non saranno pochi nel difendere il suo titolo in un Fatal 5-Way Elimination Match dovendo affrontare Tamina, Naomi, Lacey Evans e la sua migliore amica Sasha Banks, la quale ha già dimostrato in passato il suo opportunismo nei momenti decisivi. Le campionesse di coppia Asuka e Kairi Sane, ovvero le Kabuki Warriors, se la vedranno con il team composto da Nikki Cross ed Alexa Bliss proseguendo una rivalità che dura ormai da diversi mesi. Come annunciato anche in precedenza, NXT verrà ufficialmente inserito nella card di Wrestlemania grazie all’incontro tra la campionessa Rhea Ripley e Charlotte Flair, la quale si sente pronta a riaffermare il suo dominio pure sulla giovane campionessa del brand giallo e oro.

UNIVERSAL E WWE CHAMPIONSHIP

A Wrestlemania 36 verranno difese entrambe le cinture più importanti della compagnia, ovvero il WWE Championship detenuto da Brock Lesnar e lo Universal Championship ora nella mani di Goldberg. Per quanto concerne il primo titolo, lo scozzese Drew McIntyre ha conquistato il diritto di sfidare il campione in carica grazie al suo successo ottenuto alla Royal Rumble 2020, durante la quale aveva anche eliminato lo stesso Lesnar. Quest’ultimo, però, dopo aver subito un triplo claymore kick da parte del rivale nell’ultima puntata di RAW tenutasi di fronte ad un pubblico dal vivo, è sembrato molto carico e concentrato durante il promo lanciato dal suo avvocato Paul Heyman lo scorso lunedì: se da una parte il pubblico della WWE sembra essere schierato con McIntyre, il quale ha ricevuto il supporto anche di diverse leggende di questa disciplina attraverso i social network, non è possibile escludere che la Bestia Incarnata possa continuare il suo regno da campione anche dopo questo ppv. Scenario abbastanza differente invece per la sfida al titolo Univesale di Goldberg specialmente dopo l’ufficialità riguardante il cambio di avversario tra Roman Reigns e Braun Strowman: costretto ad abbandonare il wrestling per alcuni mesi a causa della leucemia che lo affliggeva da diversi anni, Reigns è tornato a combattere a pieno ritmo in WWE ma la diffusione del Coronavirus anche negli Stati Uniti ha spinto lui e la compagnia di Stamford ad optare per il Mostro che Cammina tra gli Uomini. La leucemia ha infatti reso Roman Reigns immunorepresso, rendendolo quindi un candidato più a rischio nel contrarre il virus, e per la sua salute e quella di chi lo circonda si è preferito lasciarlo a casa così da evitare contatti superflui con l’ambiente esterno. Riuscirà Strowman a prevalere sull’Hall of Famer o Goldberg continuerà il suo regno? Di sicuro Roman Reigns è pronto ad affrontare qualsiasi rivale una volta che la situazione mondiale sarà tornata alla normalità.

GLI ALTRI INCONTRI DELLE DUE SERATE

Durante la trentaseiesima edizione di Wrestlemania potremo assistere anche ad altri incontri titolati, su tutti il Triple Threat Ladder Match tra i campioni tag team di Smackdown The Miz e John Morrison contro gli Usos ed il New Day rappresentato da Kofi Kingston e Big E. Anche le cinture di coppia di Raw verranno messe in palio dagli Street Profits di Montez Ford ed Angelo Dawkins contro il duo composto da Angel Garza ed Austin Theory, chiamato a rimpiazzare l’infortunato Andrade nella scuderia di alteti seguiti da Zelina Vega. Il campione Intercontinentale Sami Zayn, accompagnato dagli amici Cesaro e Shinsuke Nakamura, dovrà difendere la sua cintura dall’assalto al titolo di Daniel Bryan, supportato da Drew Gulak. In merito alle sfide non titolate, non si può non partire dalla vendetta tanto desiderata da Otis nei confronti di Dolph Ziggler: quest’ultimo, aiutato da Sonya Deville, era riuscita ad allontanare il componente degli Heavy Machinery con l’astuzia salvo poi essere sbugiardata da una figura non ancora ben definita che ha rivelato il complotto proprio nel corso di Friday Night Smackdown di ieri sera. Un’altra donna coinvolta in un match maschile dovrebbe essere Lana, che accompagnerà il nuovo marito Bobby Lashley a bordo ring in occasione del duello con Aleister Black. La rivalità tra Elias e King Corbin vivrà un nuovo capitolo per quanto riguarda il circuito blu mentre, dal lato di Raw, questo sabato Kevin Owens tenterà di zittire una volta per tutte l’autoproclamatosi “Monday Night Messiah” Seth Rollins.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità