Zlatan Ibrahimovic positivo al coronavirus/ Milan, quanto può restare fuori per Covid

- Silvana Palazzo

Zlatan Ibrahimovic positivo al coronavirus: l’annuncio del Milan, niente Europa League per l’attaccante. Quanto può restare fuori per Covid? Le ipotesi

Zlatan Ibrahimovic Milan amichevole lapresse 2020 640x300
Milan, Zlatan Ibrahimovic (Foto LaPresse)

Zlatan Ibrahimovic positivo al coronavirus. Dopo Leo Duarte, un altro calciatore in casa Milan è affetto dal Covid-19. Ora entrambi non potranno scendere in campo stasera a San Siro per la partita contro il Bodo/Glimt, match dei preliminari di Europa League. A rivelarlo è una nota del Milan, che mercoledì, dopo aver appreso la notizia della positività del difensore, aveva disposto per tutta la squadra allenamenti individuali. Poi aveva deciso di permettere a tutti i calciatori di rientrare a casa per la notte, senza imporre il ritiro a Milanello. Come altri club, anche il Milan ha imposto un rigido protocollo igienico ai propri tesserati anche per quanto riguarda il tempo trascorso lontano da Milanello. Ibrahimovic, che vive a Milano nel quartiere Garibaldi-Repubblica, avrebbe un’attenzione quasi maniacale per la propria salute. Nonostante ciò è risultato positivo al coronavirus. In attacco ora dovrebbe trovare proposto il 18enne Colombo, vista l’indisponibilità di Rebic, che non è in condizioni ottimali, e di Leao, anche lui fermo per coronavirus.

COVID, IBRAHIMOVIC POSITIVO: QUANDO PUÒ TORNARE

Il Milan ha comunicato con una nota ufficiale che Zlatan Ibrahimovicrisultato positivo al tampone effettuato per la partita odierna”. Inoltre, ha fatto sapere di aver informato le autorità sanitarie competenti e che “il giocatore è stato prontamente posto in quarantena a domicilio”. La società rososnera ha anche spiegato che “tutti gli altri tamponi effettuati sul gruppo squadra sono risultati negativi”. Per poter tornare a disposizione di mister Pioli, l’attaccante svedese dovrà avere due tamponi consecutivi con esito negativo. Ma è difficile stabilire con precisione quando Ibrahimovic potrà terminare la quarantena. E questo complica notevolmente i piani del club rossonero, del resto Ibrahimovic già nella prima giornata di campionato ha dimostrato di essere importante per la squadra. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, lo scenario più probabile al momento è che Ibrahimovic torni disponibile dopo la sosta per le nazionali. La Serie A si fermerà nel weekend del 10-11 ottobre.



© RIPRODUZIONE RISERVATA