BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

PORDENONE/ "Vendo un rene": l'annuncio shock di un esodato

Non ce la faccio più, vendo un rene”. Questo l’annuncio shock di un disoccupato friulano pubblicato su un blog che si occupa di problemi sociali. L'uomo ha perso il lavoro 2 anni fa.

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

“Non ce la faccio più, vendo un rene”. Questo l’annuncio shock di un disoccupato friulano pubblicato su un blog che si occupa di problemi sociali. L’uomo, padre di famiglia di 54 anni, fino a pochi anni fa lavorava come metalmeccanico manutentore di quinto livello per un’azienda con sede a Bergamo. L’impresa poi ha chiuso, lasciandolo senza lavoro e con il solo assegno di mobilità: trovare un altro posto è impossibile, ma per ottenere la pensione deve lavorare fino ai 58 anni. L'uomo fa parte dei cosiddetti esodati, attualmente senza copertura pensionistica e senza stipendio. Da qui la scelta di pubblicare l’annuncio, che riportiamo integralmente: “Siamo in cinque a dover mangiare e solo con i quattrocento euro mensili di mia moglie non ce la facciamo più. È due anni che ho perso il lavoro e dopo aver venduto tutto l’oro e i gioielli di famiglia facciamo fatica a mangiare. Ora è anche finito l’aiuto dei servizi sociali del Comune. Perciò ho deciso di vendere un rene al miglior offerente, solo così posso continuare a sfamare la mia famiglia”. A raccogliere la testimonianza è stato il Gazzettino Nordest, sulla cui edizione web è possibile contattare la famiglia in difficoltà. In queste ore sono giunte tantissime telefonate di solidarietà e sembra che qualcosa si stia muovendo.

© Riproduzione Riservata.