INTERVISTATI / Ettore Gotti Tedeschi

Ettore Gotti Tedeschi è nato nel 1945 a Pontenure (Piacenza). Laureato in Economia, ha seguito vari corsi di studio in Usa e Europa. Tra i numerosi incarichi svolti, dal 1973 al 1984 ha fatto consulenza economica, finanziaria e strategica prima in Metra-Sema e poi in McKinsey; dal 1987 al 1992 è cofondatore, membro del Cda e del comitato esecutivo e poi Ad di Akros Finanziaria, banca di investimenti. Dal gennaio 1993 ad oggi è rappresentante di Banco Santander in Italia di cui ha fondato la filiale ed è consigliere del presidente per l’Italia. Dal 2004 al 2007 e consigliere di amministrazione indipendente, nominato dal ministro dell’Economia, della Cassa Depositi e Prestiti, di cui è di nuovo nel Cda dal 2009. Dal 1996 al 2006 è prima docente in Strategia finanziaria all’Università Cattolica del Sacro Cuore poi di Etica economica all’Università di Torino. È autore di libri ed editorialista, tra le altre testate, dell’Osservatore Romano. Feed Rss

TUTTI GLI ARTICOLI

SCENARIO/ Gotti Tedeschi: Obama ascolti bene la lezione dell’“economista” Benedetto XVI

La crisi economica continua, anche se il presidente Usa ha detto che vediamo la fine della recessione. Per Gotti Tedeschi, economista, è ora di riprendere in mano la Caritas in veritate, l’ultima enciclica di Benedetto XVI. Un testo che tutti gli economisti dovrebbero leggere, se volessero davvero capire, davvero, “cosa non ha funzionato”

CRISI/ Gotti Tedeschi: quella “sussidiarietà perversa” della finanza che ha impoverito tutti

Il governo ha varato nuove misure anticrisi, ma il dibattito sul credito rimane aperto. Tremonti dice che «è ancora aperta la domanda di responsabilità»; Passera (Intesa Sanpaolo) ribadisce che le banche hanno soldi disponibili e inutilizzati. L’opinione dell’economista ETTORE GOTTI TEDESCHI. Con un’attenzione particolare alle cause (vere) della crisi…