30 Commissari per 59 opere: lista nomi/ Strade e ferrovie dopo scontro Renzi-Conte

- Niccolò Magnani

Governo nomina 30 commissari straordinari per 59 grandi opere pubbliche: dopo lo scontro Renzi-Conte, la lista con i nomi resa pubblica dall’Huffington Post

Conte e De Micheli a Genova
Il premier Giuseppe Conte e la ministra Paola De Micheli al nuovo Ponte di Genova (LaPresse)

La mancanza e il forte ritardo nella nomina dei Commissari straordinari per le grandi opere pubbliche è stata uno dei punti di massima discordia tra Italia Viva e il Governo nelle scorse settimane: Renzi ha contestato al Premier Conte il fortissimo ritardo dopo la norma che nel Decreto Semplificazioni in estate poneva già le regole sufficienti per la costituzione di 59 grandi opere atte al rilancio infrastrutturale del Paese. Ora la lista però, proprio dopo quello scontro, è giunta e Huffington Post l’ha pubblicata in esclusiva dopo esserne entrati in possesso: troviamo l’ad di Anas Massimo Simonini ma anche Vera Fiorani (Rfi) e l’ex ad di Ferrovie Maurizio Gentile.

Questi e altri 27 dirigenti fanno pare della vasta squadra scelta dal Governo per realizzare o completare le 59 opere pubbliche considerate strategiche. Si tratta di porti, dighe, caserme, strade e ferrovie: i 30 commissari sono l’ultimo punto normativo per poter ora finalmente cominciare i lavori pubblici, dopo che il Dl Semplificazioni venne approvato il 6-7 luglio scorso. Come rileva l’HuffPost, dopo sei mesi di «palleggi tra i ministeri e l’altolà della Ragioneria generale dello Stato su alcune opere introdotte inizialmente nella lista».

LO SCONTRO RENZI-CONTE E I COMMISSARI

Solo due giorni fa in Senato il Premier Giuseppe Conte replicava così al leader di Italia Viva Matteo Renzi e alle istanze esposte sull’estremo ritardo nella nomina di commissari per le grandi opere: «Mi contestano di non aver nominato i commissari per le opere pubbliche. A parte che non è vero e la lista è pronta, ma è stato applicato l’articolo 2 del Del Semplificazioni che attribuisce i poteri dei commissari ai responsabili di progetto, e così le opere non si sono mai bloccate. Gli appalti sono cresciuti, 43,3 miliardi quest’anno (39,4 nel 2019) e non avremmo potuto fare tutto questo se non vi fosse stata leale collaborazione in ciascuna forza politica».

Secondo il Presidente del Consiglio, il Governo ha definito «un percorso accelerato per realizzare le varie opere pubbliche e siamo intervenuti a ridefinire il regime di responsabilità della pubblica amministrazione». Tra i diversi progetti, figurano Gentile come commissario al prolungamento della Metro C di Roma e della messa in sicurezza A24-A25; l’Alta Velocità Brescia-Verona-Padova con Vincenzo Macello (Rfi responsabile investimenti), le tratte potenziate per l’accesso al Brennero e la Venezia-Trieste. Per la linea ferroviaria Napoli-Bari si prevede la realizzazione dell’Alta Velocità con il commissario nominato Roberto Pagone (Rfi, responsabile area sud direzione investimenti). Qui la lista completa pubblicata da Huffington Post in esclusiva

© RIPRODUZIONE RISERVATA