ACCEL, il chip cinese che fa impallidire gli americani di NVIDIA/ E’ 3.000 volte più potente

- Davide Giancristofaro Alberti

ACCEL, il chip cinese che fa impallidire gli americani di NVIDIA, i dati mostrano una potenza monstre dell'ultimo prodotto tech Made in China

terrerare semiconduttori chip cina 1 lapresse1280 640x300 In una fabbrica cinese di semiconduttori (LaPresse)

La Cina ha realizzato un microchip di elaborazione dell’intelligenza artificiale che risulta essere superveloce e altamente efficiente, progettato in particolare per attività di simulazione al computer. Ne parla Redhotcyber.com citando un articolo scientifico dell’Università Tsinghua, in cui ci si riferisce ad ACCEL, acronimo di All-analog Chip Combining Electronic and Light Computing, un innovativo chip che utilizza un’architettura unica in grado di combinare il calcolo fotonico a quello analogico. A livello di prestazioni parliamo di numeri monstre, 3.000 volte superiori a quelle del chip NVIDIA A100, consumando inoltre molta meno energia.

Si tratta quindi di uno strumento che rappresenta un enorme passo avanti nel mondo dell’informatica, in cui i “semiconduttori sono progettati su misura per soddisfare esigenze specifiche”, spceifica Redhotcyber.com. Stando a quanto si legge su Nature, il processore ACCEL è in grado di raggiungere 4.600 tera-operations al secondo (TOPS) nelle attività di visione, di conseguenza gode di un vantaggio in termine di prestazioni che è di circa 3,7 volte rispetto al sopracitato A100 di Nvidia, elencato con “un picco di 1.248 TOPS nei carichi di lavoro INT8”, aggiunge ancora il portale.

ACCEL, IL CHIP CINESE CHE FA IMPALLIDIRE GLI AMERICANI DI NVIDIA: I SUOI NUMERI MONSTRE

Inoltre, stando a quanto si legge sul documento di ricerca, ACCEL può avere un’efficienza energetica sistematica di 74,8 peta-operations al secondo per watt, numeri e risultati che fanno apparire la concorrenza come lontana anni luce, in negativo ovviamente. La Cina sta investendo sempre di più nell’intelligenza artificiale per cercare di colmare il divario dagli Stati Uniti, al momento la nazione leader mondiale in questo campo, tenendo conto anche del fatto che Washington ha introdotto delle limitazioni per evitare che Pechino possa avere accesso alla tecnologia più recente Made in Usa.

Stando a quanto specificato dall’Università di Tsinghua, il chip ACCEL è già “stato testato con successo nella classificazione delle immagini Fashion-MNIST, nella classificazione ImageNet e nel riconoscimento video a livello di fotogramma con tassi di precisione “competitivi” (rispettivamente 85,5%, 82,0% e 92,6% )”, conclude Redhotcyber.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Hi-Tech

Ultime notizie