Al Bano “un cretino se fossi geloso di mia figlia Jasmine”/ “Ego? Mi è piaciuta”

- Emanuele Ambrosio

Al Bano Carrisi parla della figlia Jasmine nata dalla relazione con Loredana Lecciso e commenta il suo debutto nel mondo della musica con il singolo “Ego”

Al Bano
Il cantante Al Bano

Al Bano Carrisi ha commentato dalle pagine del settimanale Mio in uscita questa settimana il debutto della figlia Jasmine nel mondo della musica. Alcune settimane fa la figlia del cantante di Cellino San Marco e di Loredana Lecciso ha lanciato il primo singolo dal titolo “Ego” che è stato accolto molto bene dalla famiglia. A cominciare dalla mamma Loredana che sui social ha supporto e sta sopportando il debutto della figlia fino al padre che ha deciso di parlare della canzone della figlia proprio dalle pagine del settimanale Mio. “Da genitore non la giudico, mi permetto di dire la mia soltanto in qualità di artista” – ha detto Albano precisando – “non amo la musica rap, ma devo dire che questa prestazione di Jasmine mi è piaciuta tantissimo”. Non solo, il cantante di Cellino San Marco ha anche precisato di non essere geloso della figlia che sui social è molto seguita e criticata. “Sarei un cretino se lo fossi. La gelosia per le mie figlie non mi appartiene. Io sono il padre, non il fidanzato” ha detto Al Bano commentando la bellezza della figlia che assomiglia tanto alla mamma!

Al Bano Carrisi: la morte dell’amico Mariano

In realtà per Al Bano Carrisi questo nuovo anno, il 2020, è iniziato nel peggiore dei modi. Prima la morte di mamma Jolanda scomparsa all’età di 93 anni e poi l’arrivo della pandemia da Coronavirus che ha stravolto le vite di tutti noi. In particolare il cantante ha dovuto dire addio ad un carissimo amico morto proprio dopo aver contratto il virus Covid-19. “Mi ha fatto piangere perderlo – ha raccontato l’artista durante un’intervista rilasciata a Rai Radio2 – raccontando come l’amico Matteo si è preso il virus – “è andato in clinica per vedere come stava la sua prostata, si è beccato questo virus e ci ha lasciato la vita”. Parlando poi della pandemia da Covid-19, il cantante ospite di Carta Bianca di Bianca Berlinguer in data 21 luglio ha detto: “bisogna avere il coraggio di difendersi e di andare avanti. Con la paura ci si fa del male. Niente è più come prima. I danni del Covid non li dimentichiamo, le immagini dei camion militari sembravano quelle della terza guerra mondiale”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA