Alba Parietti/ “Sono stata truffata nonostante sia molto cinica, maga mi disse che avevo una fattura”

- Davide Giancristofaro Alberti

Alba Parietti è tornata a raccontare la truffa subita da una sedicente santona che ha giocato sul figlio della stessa: ecco come è andata quella vicenda

parietti 640x300 Alba Parietti a Storie Italiane

Alba Parietti è tornata a raccontare in diretta tv, a Storie Italiane, la truffa subita da una sedicente maga che le aveva prospettato la morte del figlio in quanto la stessa donna dello spettacolo aveva su di se una fattura. Parlando con Eleonora Daniele, commentando il caso di due donne vittime di truffe amorose, ha detto: “Io sono una persona molto cinica, io non ero mai andata in vita mia da una maga, ma mi sono ritrovata con una sedicente maga che mi ha telefonata sapendo che stavo attraversando un momento difficile, loro hanno una capacità manipolatoria…”.

Alba Parietti ha proseguito: “Appena la vidi le disse che se avesse voluto estorcermi dei soldi si sarebbe sbagliata ma questa persona mi disse che se non avesse tolto una fattura ai miei danni mio figlio sarebbe morto citando anche il nome di una mia amica a cui era morto il figlio, lei diceva di averlo predetto”. A quel punto Alba Parietti ha pagato, nonostante il fortissimo scetticismo: “Io sono riuscita a darle dei soldi, mi sono schiaffeggiata tutto il tempo dal minuto dopo perchè era una truffa, ci sono cascata con tutte le scarpe perchè in quel momento il mio punto debole era mio figlio, lei sapeva che mio figlio era in difficoltà, è riuscita a convincermi”. E ancora: “Sono metodi di estorsione, approfittano di una persona che in quel momento non è in grado… mi disse delle cose che mi destabilizzarono al punto tale, io la racconto sempre questa storia perchè non ce nessuno che più incredulo di me, ho pagato sapendo che mi stava fregando”.

ALBA PARIETTI: “SE VI CHIEDONO SOLDI VI STANNO SEMPRE FREGANDO”

Quindi si è rivolta alle telecamere dicendo: “Quando vi chiedono denaro vi stanno fregando”. In studio a Storie Italiane anche la nota conduttrice Rai Vira Carbone, che ha spiegato: “Non solo le donne fragili incappano in questi delinquenti, anche donne di successo e di carriera, è la vita frenetica che ci mette a volte in situazioni di debolezza. Quando qualcuno ci contatta su social, su Facebook e Whatsapp noi non dobbiamo accettare l’amicizia se non la conosciamo, se vogliamo accettarla dobbiamo essere molto cauti e alzare le antenne”.

Poi ha precisato: “Il 3% della popolazione femminile subisce truffe online: cosa succede poi? Finisce la storia perchè la donna ha dato fondo a tutte le risorse, il truffatore la lascia, la donna si trova senza soldi e in una condizione di disperazione amorosa, che io non riesco a spiegarvi, ma c’è, la donna sa che un criminale l’ha adescata eppure soffre per amore”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Storie Italiane

Ultime notizie