Alessandra Tripoli: “Luca primo e unico uomo della mia vita”/ “Figli? Ci pensiamo…”

- Dario D'Angelo

Alessandra Tripoli, ballerina di Ballando con le stelle, racconta com’è nata (e come potrebbe continuare) la sua storia da favola con il collega Luca Urso.

Ettore Bassi e Alessandra Tripoli
Ettore Bassi e Alessandra Tripoli a Ballando con le stelle 14 (Rai, 2019)

Alessandra Tripoli si racconta in una bella intervista a Dipiù, il settimanale a cui parla della storia d’amore con il suo Luca Urso, ballerino come lei. I due sono i protagonisti della più bella delle favole: si conoscono fin da piccoli, crescono insieme, diventano amici e poi finiscono per innamorarsi. Alessandra racconta orgogliosa:”I miei genitori e i genitori di Luca erano e sono tuttora legatissimi, vivendo da sempre nello stesso paese, Misilmeri. Fin da piccoli, Luca e io abbiamo avuto la stessa passione: la danza. Così, a sei anni io e a cinque lui, perché è più giovane di me di un anno, i nostri rispettivi genitori ci hanno iscritti ad un corso di balli latinoamericani, dove abbiamo subito formato una coppia. In breve, quel passatempo è diventato una pura passione, al punto che in pochi mesi sono arrivate le prime vittorie e le prime trasferte in giro per l’Italia”. Il ballo come molla per creare un legame importante:”Io e Luca eravamo soprattutto grandi amici: ognuno confidava all’altro i propri dubbi, le proprie paure, ma anche i propri sogni di sfondare nel ballo. (…) Siamo insomma cresciuti insieme prima come bambini, poi come adolescenti e poi come adulti”.

ALESSANDRA TRIPOLI: “LUCA IL MIO PRIMO E UNICO UOMO”

Alessandra Tripoli non nega che il primo a dichiararsi, ad ammettere che oltre all’amicizia c’era dell’altro, sia stato Luca:”Anche se all’inizio lo faceva attraverso gli amici, che mi dicevano:’Guarda che Luca è innamorato di te: ti tratta come una sorella però per lui non è così. Almeno non lo è più’. E’ incredibile, ci confidavamo su tutto, lui sapeva tutto di me, perfino di quando ero diventata “signorina”, ma non riusciva a dirmi, faccia a faccia, che si era innamorato di me. allora ho sbloccato io la situazione”. Vi state chiedendo come? Ecco:”Dopo qualche settimana, quando ho avuto chiaro anche io dentro di me cosa realmente provassi per lui, mi sono fatta avanti:”Luca, anche io mi sono innamorata di te”, gli ho detto rompendo in un certo senso il ghiaccio tra noi e togliendolo dall’imbarazzo di dichiararsi. Così, a diciassette anni, ho dato il mio primo bacio all’uomo con cui, poi, ho vissuto anche la mia prima volta. E’ stata una cosa semplice e bellissima. Sia io che lui non sapevamo cosa fosse un bacio d’amore. Ma poi tutto è stato naturale. La passione, tra noi, è insomma esplosa dopo tanti anni di conoscenza. E sono orgogliosa di poter dire che Luca è stato il primo e unico uomo della mia vita”.

ALESSANDRA TRIPOLI: “FIGLI? CI STIAMO PENSANDO”

Si intuisce facilmente che quella di cui Alessandra Tripoli è protagonista con Luca è una storia a dir poco rara. La ballerina di “Ballando con le stelle” ne è consapevole e ritiene ciò un “valore aggiunto” che l’ha spinta nel 2016 a giurare amore eterno al suo Luca. Questo non significa che tra i due non ci siano stati momenti difficili, ammette la bella Alessandra, ma alla fine l’amore ha prevalso. Gelosia? “Nessuno dei due è mai stato particolarmente geloso, e forse il fatto di fare lo stesso lavoro ci ha aiutato in questo E poi, sa, io e Luca abbiamo sempre preferito progettare, piuttosto che distruggere”. E chissà che tra i “progetti in cantiere” non vi sia anche quello di un allargamento della famiglia. La Tripoli non nega:”Sì, Luca e io abbiamo spesso parlato di figli, perché entrambi ne vorremmo, ma la nostra vita da ballerini ci ha sempre frenato su questa decisione. Lo scorso anno, però, dopo avere fatto la nostra ultima competizione importante, in Inghilterra, ci siamo detti:”Il momento per pensare a un bambino è questo””.



© RIPRODUZIONE RISERVATA