Amazon, vendita a rate a tasso 0/ Come funziona il pagamento: test anche in Italia

- Silvana Palazzo

Amazon avvia la vendita a rate a tasso 0: test anche in Italia. Come funziona il pagamento: previste 5 quote da pagare con carta di credito o debito, ma non prepagata

Shopping online
Shopping online, Amazon (LaPresse, 2018)

Chi fa acquisti su Amazon presto potrà pagare anche a rate. Il colosso dell’e-commerce ha cominciato ad avviare il servizio, che coinvolgerà anche l’Italia. Al momento si tratta di una sperimentazione: è limitato solo a pochi prodotti e a pochi utenti, scelti forse in base a complessi criteri interni. Quel che conta comunque è che sia stata avviata la procedura: se tutto dovesse andare bene, questa nuova opzione di acquisto sarà disponibile per tutti anche su Amazon Italia. Come funziona di preciso il pagamento rateale? Sulla pagina ufficiale c’è già una pagina di supporto al riguardo. Facendo riferimento ad essa si scopre che il pagamento rateale è disponibile per i prodotti nuovi e i dispositivi Amazon nuovi e ricondizionati certificati, venduti e spediti da Amazon, dove l’opzione “5 rate mensili da” è disponibile appunto come metodo di pagamento. Ma ci sono anche una serie di condizioni e limiti. La rateizzazione sarà applicabile per un solo prodotto idoneo di ciascuna categoria di prodotti o famiglia di dispositivi Amazon, a seconda dei casi. «Sarà possibile acquistare un ulteriore prodotto o dispositivo della stessa categoria o famiglia beneficiando del pagamento a rate mensili solo qualora tutte le rate del precedente piano di pagamento siano state saldate».

AMAZON, VENDITA A RATE A TASSO 0: SPEDIZIONE E METODO PAGAMENTO

L’utente di Amazon che vuole pagare a rate deve risiedere in Italia, avere un account attivo da almeno un anno e una buona cronologia di pagamenti sul sito. La pagina di supporto si concentra anche sulla ripartizione dei pagamenti, spiegando che «se il prezzo intero non è equamente divisibile in cinque rate, l’importo dell’ultima rata potrebbe essere inferiore». Un altro aspetto rilevante è che a questo metodo di pagamento non si applicano interessi o oneri finanziari: quindi le rate sono a tasso 0. Invece le spese di spedizione o altre commissioni relative all’ordine (come i regali) saranno addebitate integralmente nella prima rata. L’Iva applicabile invece sarà ripartita tra le cinque rate. Quindi si paga la prima rata alla data di spedizione, la seconda rata 30 giorni dopo la spedizione, la terza 60 giorni dopo la spedizione, la quarta 90 giorni dopo la spedizione, la quinta 120 giorni dopo la spedizione. Anche per il metodo di pagamento associato ci sono parametri di cui tener conto: non potranno essere usate carte prepagate, ma solo carte di credito o di debito internazionali appartenenti ai circuiti Visa, Mastercard e American Express. Inoltre, la carta deve avere una data di scadenza successiva di almeno 20 giorni alla scadenza dell’ultima rata da pagare. L’utente ha comunque la facoltà di pagare in anticipo le rate successive o l’intero saldo, senza costi aggiuntivi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA