Anthony Bourdain, ex compagno Asia Argento/ Morto suicida:”Mi ha tradita, ma ha lasciato un vuoto”

- Emanuele Ambrosio

Anthony Bourdain è l’ex compagno di Asia Argento,  com’è morto? Suicida nel 2018. Un decesso che l’attrice non ha mai superato: “questo dolore non va via”

Asia Argento ricorda Anthony Bourdain 592x300.png
Asia Argento ricorda Anthony Bourdain

Anthony Bourdain è l’ex compagno di Asia Argento, concorrente della nuova edizione di Pechino Express 2020, il reality game di Raidue in partenza da martedì 11 febbraio 2020. Il cuoco, gastronomo, scrittore è diventato anche personaggio televisivo statunitense, ma improvvisamente ha deciso di togliersi la vita. E’ successo l’8 giugno del 2018 quando in tutto il mondo si diffonde la notizia della sua morte. Il cuoco è morto suicida nel bagno della sua camera d’hotel e, dopo attente analisi da parte degli investigatori, si è arrivati alla conclusione che Anthony ha utilizzato la cinta dell’accappatoio per togliersi la vita. Stando alle indagini non ci sarebbero altre persone coinvolte con il procuratore di Colmar che ha dichiarato il caso chiuso come “suicidio”. Ma cosa ha spinto il cuoco a togliersi la vita? In tanto a distanza di quasi due anni dalla sua morte è in arrivo nei prossimi mesi un libro postumo dal titolo “World Travel: An Irreverent Guide” una guida illustrata in cui ha parlato delle sue località preferite in giro per il mondo. Una guida a 360° gradi raccontata secondo gli occhi di Bourdain che la sua assistenza storica Laurie Woolever ha anticipato così: “questo libro consentirà ai fan di Tony di continuare a seguire i suoi passi. È stato un onore e un piacere creare un libro che contiene anche storie delle persone che ha più amato e dei suoi colleghi. È stato terribile tornare a quel manoscritto mentre cercavo di superare il lutto per la perdita della sua gentile, irriverente, sorprendente e brillante esistenza”.

Asia Argento: “Anthony Bourdain mi ha tradita”

La morte di Anthony Bourdain ha naturalmente sconvolto la vita di Asia Argento. L’attrice e regista durante un’intervista rilasciata a Verissimo parlando del compagno ha confessato: “Non avevo mai avuto una persona così. Si prendeva cura di me e dei miei figli. Mi ha lasciato un vuoto che nulla può colmare, questo dolore non va via mai. La mattina non ci sono i suoi messaggi e così alla sera non c’è nessuno che mi dice buonanotte. Non ho più forze. Se non sto bene non posso prendermi cura dei miei figli. Ci sono giorni che non riesco ad alzarmi dal letto. Altri in cui cerco di non tornare mai a casa”. Non solo, la Argento ha anche rivelato di essere stata tradita dal compagno: “Anthony Bourdain ha tradito anche me. Non è stato mai un problema per noi. Era un uomo in viaggio per 265 giorni all’anno. Quando ci siamo visti, ci siamo davvero divertiti e amati a vicenda, ma non siamo bambini. Siamo adulti”.

Asia Argento e la morte di Anthony Bourdain: “dicono che l’ho ucciso”

La morte del suo uomo l’ha naturalmente sconvolta, ancor di più perchè una parte della stampa ha accusato Asia Argento di essere stata una delle cause. “La gente dice che l’ho ucciso. Dicono che l’ho ucciso. Capisco che il mondo abbia bisogno di trovare una spiegazione. Vi garantisco che piacerebbe trovarla anche a me ma non è possibile” – ha dichiarato Asia Argento precisando – “quello che mi fa stare malissimo è che ha tenuto così tanto dolore dentro di sé per così tanto tempo e io non l’ho visto. Non l’ho visto e per questo mi sentirò in colpa per il resto della mia vita”. In memoria del compagno la Argento ha annunciato anche l’uscita di un singolo dal titolo “Dream Baby Dream”, una canzone nata proprio dopo il suicidio: “Il pezzo è nato dopo il suicidio del mio compagno Anthony Bourdain,  è una canzone che parla proprio di suicidio. È la mia liberazione, la mia elevazione, il mio aiuto in un brutto momento. Ora sono riuscita a voltare pagina, anche se il dolore è sempre lì, dentro di me”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA