Antonella Liuzzi, moglie Lino Guanciale/ “Senza la mia famiglia non sarei completo”

- Dario D'Angelo

Antonella Liuzzi, moglie Lino Guanciale: l’attore de “Il commissario Ricciardi” sarà ospite oggi di Mara Venier a Domenica In su Rai Uno.

Lino Guanciale e Antonella Liuzzi
Lino Guanciale e la moglie Antonella Liuzzi (foto Instagram)

Gradito ritorno quello di Lino Guanciale a Domenica In. Ospite di Mara Venier, l’amatissimo attore presenterà con ogni probabilità la nuova serie “Il commissario Ricciardi” in onda su Rai Uno a partire da lunedì sera. L’occasione, però, potrebbe essere anche propizia per parlare di vita privata e in questo caso la padrona di casa non potrà fare a meno di porre qualche domanda all’attore sulla moglie Antonella Liuzzi. La scintilla tra i due è scoppiata tra i banchi universitari, precisamente quelli della Bocconi di Milano, prestigioso istituto meneghino dove oggi la Liuzzi lavora come project manager. Un profilo da ricercatrice e assistente, dunque, che aiuta a comprendere il basso profilo tenuto in questi anni dalla ragazza, restia a condividere con il marito le luci dei riflettori. I due si sono sposati pochi mesi fa, precisamente il 18 luglio scorso a Roma, nel Palazzo del Campidoglio.

ANTONELLA LIUZZI, MOGLIE LINO GUANCIALE

Originaria di Noci, in provincia di Bari, Antonella Liuzzi è figlia di un ex senatore del Popolo della Libertà di Silvio Berlusconi, Pietro Liuzzi, oggi facente parte di Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni. Poco tempo fa, intervistato da Tu Style, Lino Guanciale ha parlato in termini molto teneri della moglie: “Lei si sente protetta dalla mia discrezione. In realtà ci sentiamo entrambi protetti uno dall’altra“. Parole che lasciando intendere una fortissima connessione emotiva oltre che mentale tra i due. D’altronde è stato lo stesso Lino Guanciale, in una recente intervista a “Visto”, a far capire come Antonella Liuzzi sia la donna della sua vita, quella che lo ha portato a rivoluzionare il suo modo di pensare alla vita: “Ho sempre saputo che per me tra le cose essenziali della vita c’è la famiglia e che un giorno ne avrei voluta una mia. Prima c’era il lavoro, l’entusiasmo delle nuove esperienze, il mio carattere forte da ‘limare’ con pazienza. Oggi so che non potrei sentirmi mai completo senza una famiglia mia. In un prossimo futuro la mia vita prenderà un ritmo più ‘normale’ rispetto agli ultimi anni in cui ho girato per mesi e mesi di seguito“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA