Antonio Conte nuovo allenatore Inter, ufficiale/ Gag con Zhang: “Non più pazza!”

- Davide Giancristofaro Alberti

Antonio Conte è ufficialmente il nuovo allenatore dell’Inter: il comunicato. Siparietto con il presidente Zhang e Alessandro Cattelan!

Antonio Conte
Antonio Conte (Inter.it)

Nuove reazioni dopo lo sbarco di Antonio Conte all’Inter, arriva il commento di una bandiera nerazzurra come Marco Materazzi: «Spero che la società riesca ad ottenere i risultati che sogna, come tutti gli interisti, mi auguro che Conte possa conquistare il loro cuore. Non sarà semplice, il passato non si può dimenticare e cancellare. Però ha fame, con voglia ed impegno l’interista sarà il primo ad amarlo. Sta a lui conquistarsi la fiducia di tutti quanti», le sue parole ai microfoni di Sky Sport. E spunta un simpatico siparietto social che vede protagonista lo stesso Antonio Conte, il presidente Steven Zhang e il conduttore televisivo Alessandro Cattelan. Il volto di Sky ha recentemente intervistato l’ex commissario tecnico della Nazionale ed aveva predetto la sua nuova squadra, ma non era proprio di tinte nerazzurre… qui di seguito il video della gag. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

MENTANA CONTRO LA CURVA NORD

L’ufficialità di Antonio Conte all’Inter ha scatenato la curva nord che ha deciso di rilasciare un comunicato in cui ricordava i trascorsi bianconeri e giudiziari dell’allenatore. Il direttore di La7 Enrico Mentana ha voluto commentare la situazione, specificando: “Ho appena letto un comunicato farneticante della curva dell’Inter sull’arrivo del nuovo tecnico Conte. Oltre al resto c’è una lunga tirata di trascorsi giudiziari di Antonio Conte. Questa è stata scritta da chi si è macchiato di reati sportivi e penali a ogni stagione e pochi mesi fa ha orchestrato l’agguato contro i tifosi avversari prima di Inter Napoli e ne ha fatte di cotte e di crude anche con cori indegni nei confronti di chiunque“. La tifoseria nerazzurra dunque si divide al momento nei confronti di Antonio Conte con un clima che non è molto disteso. Sarà poi come il solito il campo a dare le solite risposte. (agg. di Matteo Fantozzi)

“ECCO COSA VOGLIO DALLA SQUADRA”

Antonio Conte si è lanciato nella sua nuova avventura all’Inter. Dopo il comunicato ufficiale, c’è stato un incontro col presidente Steven Zhang, il quale lo ha definito «un allenatore che vuole vincere e che ci può aiutare a crescere: è sicuramente il genere di tecnico che vogliamo, per portare avanti il nostro progetto e per riportare il Club dove merita di stare». Accoglienza calorosa per Conte: «Per me è una nuova esperienza, un nuovo capitolo della mia vita, una nuova sfida. Vivo per questo e sono molto entusiasta di iniziare questo nuovo capitolo». Il nuovo allenatore dell’Inter ha anche enunciato i suoi comandamenti: «Io do educazione e rispetto però allo stesso tempo pretendo educazione e rispetto. Penso che queste siano le due parole chiave per costruire qualcosa di importante». Ma questi non sono gli unici ingredienti: «Ci deve essere tanta disponibilità a lavorare in maniera importante per il Club oltre a tanto entusiasmo, grande passione, cuore». Conte chiede una cosa ai suoi nuovi giocatori: «Senso di appartenenza perché penso che sia molto importante se si vogliono raggiungere grandi obiettivi. Siccome siamo l’Inter, noi ci dobbiamo porre grandi obiettivi». (agg. di Silvana Palazzo)

CURVA NORD CONTRO CONTE ALLENATORE INTER

«Noi non siamo la Juve»: così si apre il comunicato della Curva Nord dopo l’annuncio di Antonio Conte come nuovo allenatore dell’Inter. Il tifo organizzato nerazzurro ha scritto sul proprio profilo social: «Annunciato arrivo del nuovo allenatore, puntualizziamo in maniera ferma e decisa che la Curva Nord non può certo dimenticare il suo passato bianconero e giudiziario. Da garantisti quali siamo e saremo sempre, accettiamo il fatto che da certi “sospetti giudiziari” il nuovo mister si sia svincolato espiando le sentenze che l’hanno riguardato, sebbene rimanga indelebile la “colpa” per la lunghissima militanza in una società da cui ci riteniamo lontani anni luce per stile e valori». E viene precisato: «NOI NON SIAMO LA JUVE. PER NOI VINCERE NON È L’UNICA COSA CHE CONTA!!! Essere interista significa vincere nel rispetto dell’avversario, accettare la sconfitta, le sentenze e non cercare alibi». Una nota che non è passata inosservata ad Enrico Mentana, noto tifoso del Biscione: «Ho appena letto un farneticante comunicato della ‘curva nord’ dell’Inter sull’arrivo del nuovo tecnico Conte. Oltre al resto – già di per sé allucinante- c’è una lunga tirata sui trascorsi giudiziari di Conte. Scritta da chi si è macchiato di reati sportivi e penali a ogni stagione, e pochi mesi fa ha orchestrato l’agguato contro i tifosi avversari prima di Inter-Napoli, e ne ha fatte di cotte e di crude, anche con cori indegni nei confronti di chiunque, giocatore nerazzurro o di altre squadre, non gli andasse a genio o non gli avesse baciato la pantofola. La gran parte dei gruppi ultras è così, ma del “mal comune” non so che farmene, e spero che la società e tutta la Lega di Serie A intraprendano una volta per tutte un’operazione di liberazione degli stadi, senza paura». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

ANTONIO CONTE NUOVO ALLENATORE DELL’INTER

Antonio Conte è il nuovo allenatore dell’Inter. Ora è davvero ufficiale, e l’annuncio è giunto stamane, attorno alle ore 6:00. Tutto come previsto quindi, con il salentino che subentra a Luciano Spalletti, esonerato in via altrettanto ufficiale nella giornata di ieri. «Determinato e ambizioso, Antonio Conte inizia il suo viaggio con l’Inter – recita parte del lungo comunicato apparso stamattina sul sito ufficiale del club meneghino – due entità con lo stesso obiettivo, lo stesso orizzonte, quello della vittoria. Testa, cuore e gambe sono le parole chiave della carriera di Conte, nato a Lecce il 31 luglio 1969. Ora la sfida di Antonio Conte è la stessa di tutto il mondo nerazzurro: continuare a correre, per riportare l’Inter nell’elite del calcio europeo». Un contratto da urlo quello sottoscritto dall’ex allenatore del Chelsea con la compagine nerazzurra; secondo Sky Sport, infatti, il salentino percepirà 10 milioni di euro netti all’anno, più due di bonus in occasione della prima stagione, e 12 netti per le altre due, per un totale di tre anni di accordo.

ANTONIO CONTE ALL’INTER, UFFICIALE

«Inizia un nuovo capitolo della mia vita, sono entusiasta – ha commentato lo stesso Antonio Conte -. Cercherò con il lavoro di ricambiare tutta la fiducia che il Presidente e i dirigenti hanno riposto in me. Ho scelto l’Inter per la Società, per la serietà e l’ambizione del progetto. Per la sua storia. Mi ha colpito la chiarezza del Club e la voglia di riportare l’Inter dove merita». Soddisfatto anche il presidente nerazzurro Steven Zhang, che parla di Antonio Conte come uno dei migliori allenatori che esistono, certo che aiuterà la squadra a raggiungere l’obiettivo, e a realizzare la sua missione: «riportare questo club tra i migliori al mondo. #WelcomeAntonio!». Antonio Conte torna in Italia dopo la turbolenta estate del 2014, quando a luglio lasciò la Juventus a pochi giorni dall’inizio del ritiro, e dopo aver guidato la nazionale italiana in maniera più che dignitosa durante gli europei dell’estate 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA