Baby Division/ La micidiale 12esima divisione nazista, baby reclute fanatiche

- Davide Giancristofaro Alberti

Baby Division: la dodicesima divisione nazista era un gruppo di migliaia di minorenni, indottrinati abilmente con la propaganda, e pronti a morire per il Reich

baby division
Baby division (web)

La 12esima divisione Panzer SS “Hitlerjugend”, (gioventù hitleriana), conosciuta anche come la “baby division”, era una formazione corazzata facente parte delle Waffen-SS, che la Germania impiegò durante il conflitto della seconda guerra mondiale. All’interno della stessa divisione, come si evince appunto dal nome, si trovavano reclute giovanissime, che attraverso una martellante campagna di propaganda nazista fra radio e cartelloni in ogni angolo delle strade, venivano fortemente ideologizzate, e spinte a combattere a fianco del Reich. Al loro capo vi erano sottufficiali e ufficiali veterani facenti parte dei quadri della “Leibstandarte SS Adolf Hitler”. Fra I comandanti vi erano alcuni dei capi più fanatici del movimento nazista, come Kurt Meyer, Fritz Witt, Max Wünsche, abili nel guidare i giovani tedeschi, ma soprattutto nel motivarli a combattere il nemico.

LA BABY DIVISION NACQUE IL PRIMO MAGGIO DEL ’43

La Baby division divenne famosa in quanto fu una delle divisioni che l’esercito tedesco utilizzò il 7 giugno del 1944 in difesa del fronte occidentale, durante la storica battaglia di Normandia dove le forze alleate sbarcarono per liberare l’Europa dal nazi-fascismo. Nonostante la 12esima non riuscì a contrattaccare, si dimostrò bravissima a difendere le posizioni a Caen, in Francia, subendo delle perdite ingenti ma nel contempo, permettendo all’esercito tedesco una migliore ritirata. Secondo quanto si legge nei libri di storia, l’idea della Baby Division nacque il primo maggio del 1943, quando vennero reclutati circa 8000 tedeschi nati nel 1926 (17 anni). I giovani combattenti vennero addestrati a Beverloo, in Belgio, attraverso una tecnica di addestramento più psicologica che fisica, con l’aggiunta di giochi e sport per rendere il tutto più “bambinesco”, vista l’età delle reclute.

LA BABY DIVISION E IL MASSACRO DI ASQ

Il risultato fu dei giovani nazisti assatanati, micidiali nel combattere il nemico ma anche i civili; a riguardo si ricorda il famoso massacro di Asq, consumatosi fra il primo e il due aprile, e in cui la dodicesima uccise 85 cittadini di età compresa fra i 15 e i 75 anni, colpevoli di aver coperto dei partigiani. Come detto sopra, la divisione divenne famosa soprattutto per la battaglia in Normandia, dove furono diverse migliaia le perdite della stessa sotto gli attacchi alleati. La 12esima si mostrò dura a soccombere, e durante la ritirata di agosto, reclutò altri giovani tedeschi in Belgio. Negli ultimi mesi di vita la dodicesima fu impegnata nella battaglia dell Ardenne e quindi in Ungheria. Alla fine della seconda guerra mondiale rimase con un solo carro armato e 455 militari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA