Barbara d’Urso/ “Incidente? Molto grave, ma sono viva e mi sento una miracolata”

- Silvana Palazzo

Barbara d’Urso e l’incidente: “Molto grave, ma sono viva e mi sento una miracolata”. La conduttrice parla anche della “rivalità” con Lorella Cuccarini e Mara Venier…

La conduttrice Barbara d'Urso
Barbara d'Urso

Barbara d’Urso torna a parlare della brutta caduta di cui è stata vittima nei giorni scorsi, per la quale le è stato prescritto un collare che ieri ha tolto solo per la diretta di Pomeriggio 5. «L’incidente è stato molto grave, ma sono viva e mi sento una miracolata», ha raccontato a Libero. Ieri però è ripartita col suo programma, il cui format è invariato visto il successo riscosso. E infatti non ha paura della concorrenza, nello specifico de La Vita in Diretta, condotto da Lorella Cuccarini e Alberto Matano. «Una coppia molto forte, amata e per questo sono sicura che perderò». Ma il suo obiettivo è mantenere quella fetta di pubblico che si è conquistata in questi dodici anni. «Sarà impossibile fare meglio dell’anno scorso quando abbiamo sempre battuto la Rai». Intanto il 15 settembre si avvicina: è il giorno in cui ritorna Live Non è la d’Urso, spostato dal mercoledì alla domenica. «Il mio editore ama scegliere per me le giornate più difficili della settimana (sorride, ndr)». Quest’anno avrà diversi rivali: da Fabio Fazio a Massimo Giletti, passando per le partite di campionato e Montalbano.

BARBARA D’URSO, DALL’INCIDENTE ALLA COMPETIZIONE CON LA RAI

Anche se sente di non poter replicare i risultati degli anni scorsi, Barbara d’Urso è pronta a battersi «come una leonessa». Ne ha parlato nell’intervista rilasciata a Libero, rivelando che a Live Non è la d’Urso ripartirà dal caso Mark Caltagirone con novità esclusive. Ma ci sarà anche altro, come la sezione chiamata Dna, per le persone che cercano i propri genitori biologici. Il 22 settembre poi torna Domenica Live, quindi si potrà parlare di una sorta di maratona d’Urso. «Il segreto è amare follemente questo lavoro. La fatica c’è, ma è superata dal piacere. Farei anche 100 ore di diretta, se potessi». La conduttrice ha parlato anche di Mara Venier e Domenica In. «Non siamo rivali. La concorrenza non toglie la stima e il bene che proviamo reciprocamente da vent’anni». E lancia un’idea: «Mi divertirebbe da matti fare un programma con lei». Visto che ha avuto tanti politici ospiti del suo talk, auspica un incontro con il premier Giuseppe Conte. «Lo aspetto, ci sto già pensando».



© RIPRODUZIONE RISERVATA