Barbara D’Urso ultimo saluto a Paolo Calissano/ “Fragilità ha preso il sopravvento”

- Adriana Lavecchia

Dopo la morte di Paolo Calissano Barbara D’Urso e tanti altri colleghi del mondo dello spettacolo hanno voluto manifestare la loro tristezza sui social per l’ultimo saluto all’attore

ascolti live non è la durso 640x300
Barbara d'Urso

L’improvvisa morte di Paolo Calissano ha sconvolto il mondo dello spettacolo italiano e tutti i suoi colleghi che in passato hanno avuto il piacere di collaborare con lui all’interno di serie televisive e film. Tra i tanti messaggi di cordoglio sui social c’è anche quello di Barbara D’Urso che su Twitter ha voluto ricordare il suo collega scrivendo: “Ciao Paolo, abbiamo lavorato tanti mesi insieme. Poi le tue fragilità hanno preso il sopravvento e ti sei perso. Nei miei ricordi sei il ragazzone gentile che sul set aveva sempre un sorriso per tutti”.

La conduttrice e Paolo Calissano avevano condiviso il set della fiction “La dottoressa Gio” nel 1997 e nel 2014 la conduttrice aveva invitato l’attore all’interno del suo programma “Domenica Live” in cui durante l’intervista Paolo Calissano aveva raccontato la sua vita complicata e la sua voglia di riscatto.

I messaggio di cordoglio di Barbara D’Urso per Paolo Calissano

Non solo Barbara D’urso, anche il giornalista Salvo Sottile ha voluto pubblicare un tweet in ricordo di Paolo Calissano scomparso a Roma a causa, probabilmente, di un mix letale di farmaci. Il giornalista su Twitter si è limitato ad un semplice: “Il male di vivere. Ciao Paolo R.I.P”. Anche Roberto Alessi, direttore di Novella 2000 ha commentato: “Eri un signore, ma i tuoi demoni ti hanno tormentato. Spero tu abbia ritrovato la pace”.

Tra i tanti commenti di cordoglio però è apparso un commento lapidario di Federica Palese, ultima compagna ufficiale dell’attore che ha postato su Instagram un post velenoso nei confronti di tutti coloro che nelle ultime ore si sono unite al dolore della perdita dell’artista ma durante la sua vita non hanno fatto nulla per supportarlo, scrivendo: “Siete degli sciacalli! Lasciatelo in pace almeno adesso!”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA