Bobby Solo: “Giovani di Sanremo 2021 tutti preparati”/ Mal: “Ai nostri tempi…”

- Davide Giancristofaro Alberti

Puntata speciale per Sanremo 2021 a Storie Italiane e sono tanti gli interpreti della musica italiana ospiti o in collegamento, fra Bobby Solo, Riccardo Fogli, Mal…

bobby solo mal rai 2021 638x300
Bobby Solo e Mal a Storie Italiane

Puntata speciale dedicata a Sanremo 2021 a Storie Italiane e sono tanti gli ospiti presenti in studio ma anche in collegamento. Si comincia con il grande Bobby Solo, che ha accompagnato le sue parole all’immancabile chitarra: “Quanti Sanremo ho fatto? Io pensavo 14 ma mi sa che sono 12, è un bel numero no?”. Eleonora Daniele lo incalza, dicendogli di intonare qualche suo brano storico: “Il mio agente mi ha detto che devo cantare poco, solo una strofa o un ritornello, cosa faccio? Faccio quello che mi dici te Eleonora”.

Sui numerosi giovani che si esibiranno sul palco dell’Ariston nei prossimi giorni: “Voglio molto bene ai giovani e mi danno molta energia, io sono un Pesci, mi piace fare le cose assieme ai giovani, mi da grande energia. I giovani sono bravi, fanno la loro musica, la fanno con tutto il cuore e quando vedo loro rivedo me anche se io ero molto più emozionato avevo paura, loro hanno studiato canto e sono molto preparati, ai miei tempi non c’era nessuno. Mi piacciono e sto facendo cose con loro”.

BOBBY SOLO, FOGLI, MAL: A STORIE ITALIANE SI PARLA DI SANREMO 2021

In studio Riccardo Fogli, che ha aggiunto: “Io ne ho fatti 7 di Festival di Sanremo, essendo molto giovane ho ancora la speranza di arrivare ad almeno 15 (scherza ndr)”. Riccardo Fogli si è quindi esibito brevemente in un brano di Bobby Solo, commentando: “Da piccolo facevo Bobby Solo alla Elvis”. Sull’assenza di pubblico all’Ariston: “L’assenza di pubblico non credo sia un trauma, il pubblico potrebbe darti più ansia”. In collegamento anche il grande Mal, che sui giovani spiega: “A me non piace più di tanto questa nuova generazione di musica, ma grazie a mio figlio ho cominciato ad apprezzarla, sono molto preparati noi invece non eravamo così, loro possono studiare ogni giorno e ed è quindi più facile entrare in questo mondo della musica”. Sullo sfondo una serie infinita di foto della sua carriera: “Sì, sono in studio – prosegue Mal – la parete è bianca ma ho deciso all’ultimo minuto di appendere una serie di foto”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA