BOLLETTINO CORONAVIRUS EMILIA ROMAGNA/ Dati 27 aprile: crollo contagi e 45 decessi

- Carmine Massimo Balsamo

Bollettino Coronavirus Emilia Romagna, la conferenza stampa del commissario Venturi del 27 aprile 2020: i dati e gli ultimi aggiornamenti. Crollano i contagi, mentre i decessi sono "solo" 45

bonaccini patrimoniale Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia Romagna (LaPresse, 2020)

45 decessi e un vero e proprio crollo dei contagi: sono questi i due dati più rilevanti che emergono dall’oramai consueto bollettino di aggiornamento sulla situazione Coronavirus in Emilia Romagna. Infatti poco fa il commissario straordinario Sergio Venturi, attraverso le sue pagine social e quelle ufficiali della Regione governata da Stefano Bonaccini, ha elencato i numeri delle ultime 24 ore mostrando un certo ottimismo: Ora c’è più fiducia, non siamo lontani dal traguardo” ha detto in conferenza Venturi che ha spiegato come l’incremento del numero di contagiati dal Covid-19 sia di sole 212 unità, uno degli incrementi tra l’altro più bassi degli ultimi tempi. “Numeri molto bassi in Romagna, numeri molto bassi a Reggio e Modena, dove c’è la curva più spiccata di riduzione” ha aggiunto il commissario, ricordando anche che l’età media delle persone decedute dall’inizio dell’epidemia è di 81 anni. Infine, per quanto riguarda le nuove guarigioni, sono 283 per un totale di 9006 dall’inizio dell’emergenza. (agg. di R. G. Flore)

LA CONFERENZA STAMPA DI OGGI 27 APRILE

Grande attesa per la conferenza stampa del commissario Sergio Venturi per il bollettino coronavirus dell’Emilia Romagna del 27 aprile 2020. Come vi abbiamo raccontato, ieri sono stati registrati +241 casi positivi e +39 decessi (17 uomini e 22 donne), che hanno portato il totale a 24.450 contagiati e 3.386 morti. In discesa i casi positivi attivi (-6), così come i ricoveri in terapia intensiva (-1) e negli altri reparti Covid (-23). Le persone guarite sono 8.723 (+208), delle quali 2.463 clinicamente guarite e 6.260 guarite a tutti gli effetti.

Questo il bilancio dei casi positivi per Provincia: 3.751 a Piacenza (56 in più rispetto a ieri), 3.073 a Parma (39 in più), 4.577 a Reggio Emilia (25 in più), 3.562 a Modena (24 in più), 3.793 a Bologna (51 in più), 363 le positività registrate a Imola (3 in più), 901 a Ferrara (16 in più). In Romagna sono complessivamente 4.430 (27 in più), di cui 969 a Ravenna (come ieri), 868 a Forlì (11 in più), 656 a Cesena (13 in più), 1.937 a Rimini (3 in più).

BOLLETTINO CORONAVIRUS EMILIA ROMAGNA: “NUOVE NORME DI ACCESSO AGLI OSPEDALI”

«Non sono certo che arriveremo a 0 nuovi contagi, ma sono sicuro che arriveremo a 0 nuovi decessi», ha spiegato Sergio Venturi nella conferenza stampa di ieri, con il commissario che ha annunciato nuove norme di accesso agli ospedali: «Tutti potremmo aver contratto il coronavirus ed essere asintomatici, eppure a volte vedo tre o quattro persone al capezzale dei malati». Venturi ha sottolineato che l’Emilia-Romagna non può permettersi di avere casi e per questo motivo non è possibile che qualcuno si ammali in ospedale: «Chi va a visitare un parente o per altri motivi deve indossare la mascherina».

La Fase 2 partirà dal 4 maggio, ma alcune ripartenze si registrano già oggi: «Potranno ripartire le imprese e i distretti del settore manifatturiero la cui attività sia rivolta prevalentemente all’export e le aziende del comparto costruzioni per i soli cantieri di opere pubbliche su dissesto idrogeologico, edilizia scolastica, edilizia residenziale pubblica e penitenziaria. Lo potranno fare solo se in condizioni di rispettare i protocolli sulla sicurezza nei luoghi di lavoro firmati da Governo e parti sociali, inviando una comunicazione ai Prefetti», le parole del governatore Stefano Bonaccini.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca

Ultime notizie