BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA 24 MAGGIO/ +4 morti, tasso positività stabile (8,5%)

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Lombardia, dati 24 maggio 2022: il nuovo e consueto aggiornamento sulla pandemia di covid in Italia

letizia moratti
Letizia Moratti, vicepresidente Regione Lombardia (LaPresse, 2021)

Stabile il tasso di positività, ancora in calo i ricoverati. Questo un primo bilancio del bollettino coronavirus della Lombardia con i dati sull’emergenza epidemiologica aggiornati ad oggi, martedì 24 maggio 2022. Come confermato dal Pirellone, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 972 nuovi casi positivi su 11.425 test effettuati. La percentuale di contagiati sui tamponi processati si attesta all’8,5% esattamente come ieri. E come lunedì, nelle ultime 24 ore sono stati annotati 4 nuovi decessi: totale di 40.416 vittime di Covid-19 da inizio pandemia. Infine, la situazione dei ricoverati negli ospedali lombardi: stabile il dato delle terapie intensive (34), -26 pazienti negli altri reparti Covid (744).

Questo il bilancio di nuovi casi positivi per provincia riportato dal bollettino coronavirus della Lombardia odierno: Milano: 331 di cui 187 a Milano città; Bergamo: 69; Brescia: 170; Como: 42; Cremona: 26; Lecco: 17; Lodi: 22; Mantova: 26; Monza e Brianza: 90; Pavia: 60; Sondrio: 5; Varese: 60. (Aggiornamento di MB)

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, GLI AGGIORNAMENTI DI IERI

Il bollettino coronavirus della regione Lombardia di oggi, martedì 24 maggio 2022, è atteso nel pomeriggio odierno, indicativamente dopo le ore 16:30. Il consueto report farà come sempre il punto sulla pandemia di covid in quella che resta la regione che più ha pagato il conto al covid, ma che nel contempo, ha saputo meglio reagire, grazie ad una campagna di vaccinazione di massa sontuosa. L’andamento del virus in Lombardia sta rispecchiando quello del resto d’Italia e lo si capisce chiaramente dal bollettino coronavirus di ieri, quando i nuovi contagi sono stati in totale 972 su 11.425 tamponi processati, sia molecolari quanto antigenici rapidi.

Il tasso di positività resta ancora una volta sotto il 10 per cento, per l’esattezza 8.5%, mentre anche ieri sono state segnalate delle vittime da covid, leggasi 4 per un totale da inizio emergenza pari a 40.416 decessi. Negli ospedali non si segnalano comunque particolari criticità, e i pazienti stanno continuando lentamente a decrescere, a cominciare da quelli più gravi, gli allettati in terapia intensiva, ad oggi a quota 34, lo stesso identico numero di ieri. In area non critica, invece, il dato aggiornato segna quota 744, per una variazione rispetto alla precedente comunicazione di 26 ricoveri.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 24 MAGGIO: SMART WORKING DOPO IL COVID

Il covid sta lentamente scemando ma questi due anni e mezzo di pandemia hanno cambiato la vita degli italiani e dei lombardi, a cominciare dalle abitudini del lavoro. E’ di ieri la notizia secondo cui in 8 aziende su 10, nel primo trimestre del 2022, vi è stato almeno un dipendente in smart working, per un percentuale del 22 per cento. Come riferito da Assolombarda, attraverso un’indagine realizzata su 250 imprese milanesi, la percentuale più elevata di lavoratori in smartworking è quella riguardante le imprese dei servizi, pari al 91%, mentre nell’industria è del 79%.

“Lo smart working negli ultimi due anni è un modello organizzativo che ha visto una forte accelerazione ed è oggi entrato a far parte della cultura aziendale diffusa”, sono le parole di Diego Andreis, Vicepresidente di Assolombarda con delega a Politiche del lavoro, Sicurezza e Welfare, così come riportato dall’agenzia di stampa Ansa. Per avere un’idea migliore di quanto il fenomeno smart working incida oggi sulle aziende italiane, ed in particolare su quelle lombarde, basti pensare che nel 2019 solo 3 imprese su 10 ricorrevano al lavoro cosiddetto agile.





© RIPRODUZIONE RISERVATA