BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA 30 LUGLIO/ +678 contagi, +1 decesso

- Davide Giancristofaro Alberti

Il bollettino coronavirus della regione Lombardia con i dati di oggi, venerdì 30 luglio 2021: in lieve aumento il tasso di positività

Vaccini Lombardia
Vaccini Lombardia: Letizia Moratti, generale Figliuolo e Attilio Fontana (LaPresse, 2021)

Casi positivi in rialzo, ma tornano a diminuire i ricoverati in terapia intensiva. Il bollettino coronavirus della Lombardia di oggi, venerdì 30 luglio 2021, ha reso noto che nelle ultime 24 ore sono stati registrati 678 nuovi contagiati (ieri +661) su 36.583 tamponi processati. La provincia di Milano è la più colpita con 231 nuovi infettati, seguita dalle province di Varese (+116) e Monza e Brianza (+55).

Il bollettino coronavirus della Lombardia odierna ha annotato un nuovo decesso per Covid-19: il bilancio è salito a 33.823 vittime dall’inizio della pandemia. In lieve crescita il tasso di positività: dall’1,7% di ieri all’1,8% di oggi. Come dicevamo, quattro ricoverati in meno in terapia intensiva: totale di 26 pazienti. In aumento, invece, i ricoverati negli altri reparti Covid: +5, totale di 211 pazienti. (Aggiornamento di MB)

 

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, GLI AGGIORNAMENTI DI IERI

E’ giunto il momento di scoprire come sta evolvendo la curva pandemica in Lombardia grazie al bollettino coronavirus di oggi, venerdì 30 luglio. Nel report di ieri sono stati comunicati 661 nuovi casi di positività su 38.602 tamponi processati fra antigenici e molecolari, il che significa che il tasso di positività è stato dell’1.7%, esattamente un punto percentuale in meno rispetto alla media nazionale (2.7%). Nelle ultime 48 ore sono state comunicate anche 3 vittime per covid, per un bilancio totale di 33.822 decessi, mentre a livello ospedaliero si registra un incremento di un solo paziente nei reparti di terapia intensiva dei nosocomi lombardi (totale 30), e dodici invece in area medica (computo aggiornato a 206).

Infine il punto sulle province con più contagiati, leggasi Milano a quota 209, quindi Varese a 126 e infine Brescia a 53, seguita a ruota da Monza a 50. I dati in Lombardia stanno quindi salendo ma al momento sembrerebbe meno rispetto al resto dello stivale, in attesa di ulteriori conferme su questa tendenza.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 30 LUGLIO: IN REGIONE AUMENTA LA PRODUTTIVITÀ

Intanto la regione sembra aver rialzato la testa, così come certificato dagli ottimi risultati della produzione industriale dell’ultimo periodo (secondo trimestre 2021), superiore a quella del 2019: “Regione Lombardia è sempre al fianco, con azioni forti e concrete, dei nostri imprenditori – ha spiegato ieri il governatore Fontana commentando i dati della crescita – guardiamo al futuro con ottimismo e con una certezza, che poi è una conferma: eravamo, siamo e sempre saremo la locomotiva economica del Paese”, per poi aggiungere “ottime notizie dal sistema produttivo lombardo”.

Soddisfatto anche Guido Guidesi, assessore allo Sviluppo economico: “Questi dati in risalita sono un botto. Lo dico in maniera molto franca e, per certi aspetti, in maniera anche inaspettata, abbiamo messo a disposizione per il sistema produttivo lombardo tutto quello che avevamo: abbiamo cambiato strumenti e stiamo lavorando in sinergia con gli imprenditori e con le associazioni di categoria e dunque i dati di oggi dimostrano che la direzione, in cui siamo andati, è quella giusta”

© RIPRODUZIONE RISERVATA