BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA/ Dati 30 maggio: +67 morti

- Carmine Massimo Balsamo

Bollettino coronavirus Lombardia, la conferenza stampa dal Pirellone con i dati sull’emergenza sanitaria aggiornati a oggi, sabato 30 maggio 2020. Le ultime notizie

lombardia mascherine obbligatorie
Attilio Fontana, governatore di Regione Lombardia (Foto LaPresse)

Pochi istanti fa è stato diffuso il bollettino coronavirus della Lombardia aggiornato al 30 maggio 2020: calano i casi positivi ma c’è da annotare un aumento dei decessi. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati +221 contagiati e +67 morti, che hanno portato il bilancio totale a 88.758 infettati e 16.079 vittime. In netta discesa gli attualmente positivi: -874, totale di 21.809. Boom di pazienti guariti: +1.028 rispetto a ieri (totale 50.870). Infine, altre buone novelle dalla situazione negli ospedali: -1 ricoverato in terapia intensiva (172) e -245 ricoverati negli altri reparti Covid (3.307).

Questo il nuovo bilancio di casi positivi per Provincia: 23.044 in provincia di Milano (+62), 13.323 in provincia di Bergamo (+21), 14.724 in provincia di Brescia (+41), 3.840 in provincia di Como (+3), 6.448 in provincia di Cremona (+6), 2.736 in provincia di Lecco (+6), 3.468 in provincia di Lodi (+10), 3.345 in provincia di Mantova (+6), 5.514 in provincia di Monza e Brianza (+4), 5.328 in provincia di Pavia (+35)), 1.460 in provincia di Sondrio (+1) e 3.594 in provincia di Varese (+4). (Aggiornamento di MB)

 

 

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, SUPERATA QUOTA 16 MILA MORTI

Contagiati in calo, vittime in leggero rialzo e non buone notizie dalla situazione negli ospedali: questo un estremo riassunto del bollettino coronavirus della Lombardia di ieri. E c’è grande attesa per i dati sull’emergenza sanitaria aggiornati ad oggi, sabato 30 maggio 2020: appuntamento attorno alle ore 17.00 con la diretta della conferenza stampa dal Pirellone. Come vi abbiamo raccontato, ieri sono stati registrati +38 morti e +354 infettati: bilancio totale di 16.012 decessi e 88.537 casi positivi. Come dicevamo, annotato un aumento di ricoverati: situazione stabile in terapia intensiva (173), ma +82 ricoverati negli altri reparti Covid (3.552). Ieri sono stati registrati altri 546 pazienti tra guariti e dimessi, totale di 49.842.

Questo il bilancio dei casi positivi per Provincia: 22.982 in provincia di Milano (di cui Milano città 9.750), 13.302 in provincia di Bergamo, 14.683 in provincia di Brescia, 3.837 in provincia di Como, 6.442 in provincia di Cremona, 2.730 in provincia di Lecco, 3.458 in provincia di Lodi, 3.339 in provincia di Mantova, 5.510 in provincia di Monza e Brianza, 5.293 in provincia di Pavia, 1.459 in provincia di Sondrio, 3.590 in provincia di Varese.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA: “NUOVI CONTAGI? SONO VECCHI”

Come già messo in risalto, dal 3 giugno 2020 è prevista la riapertura di tutte le regioni, senza alcun tipo di esclusione. Sarà dunque possibile entrare ed uscire dalla Lombardia, nonostante le voci degli ultimi giorni che prospettavano una riapertura posticipata. Intervistato da Otto e mezzo, il professor Massimo Galli ha spiegato: «Il blocco dovrebbe essere sia in entrata che in uscita, allo stato attuale ritengo che un intervento in questo senso sposterebbe poco».

Incalzato da Lilli Gruber, il responsabile del dipartimento malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano si è poi soffermato sui nuovi contagi registrati nella Regione guidata da Attilio Fontana: «Non ci troviamo di fronte a nuovi contagi, ma a vecchi contagi che sono stati finalmente tracciati: parliamo di persone chiuse in casa con l’infezione o al limite qualche congiunto contagiato da loro». Galli ha poi affermato che in Lombardia i dati ufficiali sono un decimo, se non meno, dei casi effettivamente avvenuti.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA: I DATI DEL 29 MAGGIO 2020

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA