BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 12 MAGGIO/ Ministero Salute: 262 morti, 7852 nuovi casi

- Davide Giancristofaro Alberti

Il nuovo bollettino coronavirus in Italia, i dati di oggi 12 maggio 2021: 262 morti, 7.852 nuovi casi totali, calo di 652 ricoverati in corsia

vaccino cinese sinopharm
Vaccinazione anti-Covid nell'Ospedale Cardarelli di Napoli (LaPresse)

La fotografia istantanea sulla situazione epidemiologica dell’Italia, offerta come sempre dal bollettino del Ministero della Salute, vede tre elementi “fissi”: numero dei contagiati sempre inferiore ai 10k, calo costante e importante dei ricoveri, numero delle vittime purtroppo ancora alto. Il bollettino coronavirus del 12 maggio registra infatti 7.852 nuovi casi totali di Covid-19 nelle ultime 14 ore, con 19.023 guariti-dimessi e purtroppo anche 262 morti (123.544 da inizio pandemia).

Il tasso di positività resta al 2,6% (+0,1%) a fronte dei 306.744 tamponi-test rapidi processati tra martedì e mercoledì, con il dato degli italiani ancora positivi al coronavirus che scende a 352.422 unità (-11.437): di questi, 336.150 sono in isolamento domiciliare con pochi o zero sintomi del virus, 14.280 i posti occupati nei reparti Covid (calo di 657 ricoverati rispetto a ieri) e 1.952 posti in terapia intensiva, prima volta sotto quota 2mila dall’inizio della terza ondata (-54, 91 ingressi giornalieri). Sopra quota 1000 nuovi contagi a livello regionale oggi solo Lombardia (+1.198 con 50mila tamponi) e Campania (+1.127 con 24mil test processati). (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

Nella serata di oggi scopriremo il bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, mercoledì 12 maggio 2021. La curva sta continuando ad abbassarsi in maniera considerevole e come si legge nel report di ieri i nuovi contagi emersi sono stati 6.946 a fronte di 286.428 tamponi analizzati fra antigenici e molecolari. Un dato che abbassa ulteriormente il tasso di positività, ad oggi al 2.4% contro il 3.9 di lunedì, il valore più basso dallo scorso 2 ottobre. Risalgono leggermente invece le vittime, ieri 251 contro le 198 di 48 ore fa, ma il numero dei decessi sta tendenzialmente decrescendo rispetto alle 400/500 vittime di poche settimane fa.

Continuano a svuotarsi anche gli ospedali, e ad oggi vi sono 2.056 pazienti ricoverati in terapia intensiva, ben 102 unità in meno rispetto alla precedente rilevazione, mentre nei reparti di degenza ordinaria i ricoverati sono 14.937, in calo di 490 unità. Infine le regioni con più casi, con la Campania in vetta a quota 1.109, seguita da Sicilia a 894 e dalla Lombardia a 788 (qui il report completo).

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 12 MAGGIO, IL COMMENTO DI BASSETTI

Nella giornata di ieri è tornato a parlare il professor Matteo Bassetti, direttore della clinica San Martino di Genova e membro della task force anti covid della Liguria, che attraverso la propria pagina Facebook ha spiegato: «Il vaccino di Pfizer (e presto sarà dimostrato anche per gli altri vaccini) funziona su tutte le varianti e non ci sarà bisogno della terza dose. Qualcuno pontificando, come sempre, aveva detto che erano vaccini che ‘funzionicchiavano’.. un bel tacer non fu mai scritto».

Parlando invece a Tv2000 ha detto la sua sulla necessità di “archiviare” l’indice Rt in favore di altri parametri per determinare i colori delle regioni: «Oggi bisogna cambiare il paradigma con cui si affronta questa infezione. L’indice Rt è vecchio. Va bene quando c’è una elevatissima circolazione di virus, oggi con i vaccini il paradigma è cambiato. È bene che anche a livello ministeriale e del Cts si cambi rapidamente la modalità di gestione di questa pandemia. Il rischio è che ci ritroveremo ad avere Regioni che hanno ospedali vuoti, Rt vicino all’1 e diventano arancioni o rosse. E questo è evidentemente un errore. Non si può continuare a valutare le Regioni sulla base unicamente dell’indice Rt che può andare bene in alcune situazioni ma certamente non oggi con le vaccinazioni in crescita».

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 11 MAGGIO



© RIPRODUZIONE RISERVATA