BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 13 NOVEMBRE/ Ministero Salute: +8.544 casi e 53 morti

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Italia, i dati di oggi 13 novembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute: +8.544 casi e 53 morti, tasso di positività all’1,6%

prenota il vaccino anti-covid
Vaccinazione anti-Covid nell'Ospedale Cardarelli di Napoli (LaPresse)

Resta stabile il numero dei nuovi casi di coronavirus. Secondo il nuovo bollettino diffuso oggi, sabato 13 novembre 2021, dal Ministero della Salute, ci sono 8.544 contagiati a fronte di 540.371 tamponi. Pertanto, il tasso di positività al Covid è di 1,6%, in calo dello 0,1%. Quindi, dall’inizio della pandemia Covid sono stati registrati 4.852.496 casi, mentre i morti nel complesso sono 132.739, perché ne sono stati registrati altri 53 nelle ultime 24 ore. I guariti sono 4.033, nel complesso arrivano a quota 4.604.645. Di conseguenza, le persone attualmente positive al coronavirus in Italia sono 115.112, di cui 111.062 in isolamento domiciliare.

Invece le persone ricoverate nelle aree mediche Covid sono 3.597 (+72), mentre in terapia intensiva si trovano 453 malati (+8), con 39 ingressi giornalieri. Per quanto riguarda la ripartizione dei casi giornalieri per regione, in Lombardia sono 1.237, mentre in Veneto 1.125 e nel Lazio 1.067. (agg. di Silvana Palazzo)

CORONAVIRUS ITALIA, OGGI NUOVO BOLLETTINO

E’ sabato 13 novembre 2021, ed è quasi tempo di scoprire il nuovo bollettino coronavirus del ministero della salute, il report aggiornato alla data di oggi contenente gli ultimi dati sulla pandemia di covid. Come sempre la comunicazione ministeriale giungerà dopo le ore 17:00 di questa sera, e come da nostra prassi, ‘ammazziamo’ l’attesa rivedendo brevementeil bollettino di ieri, quello di venerdì 12 novembre. I dati comunicati 24 ore fa hanno segnalato 8.516 nuovi casi di contagio da covid, su un totale di tamponi processati, sia antigenici che molecolari, pari a 198.935.

Il tasso di positività, la risultante fra i due numeri appena elencati, è stato quindi pari all’1.7% (+0.3), mentre, per quanto riguarda il numero di morti, nella giornata di ieri sono stati comunicati 68 nuovi decessi per covid. Solito excursus sugli ospedali, a cominciare dai pazienti gravi, quelli ricoverati in terapia intensiva, che ad oggi sono in totale 445, in crescita di 23 unità rispetto alla precedente comunicazione, mentre in area medica il dato segna quota 3.525, in aumento di 16 unità. Infine, per quanto riguarda la Lombardia, la regione ha comunicato ieri altri 1.103 contagi (qui il bollettino completo).

CORONAVIRUS ITALIA: L’APPELLO DI BOCCIA

Alla luce dei contagi in aumento anche in Italia, da più parti si lanciano appelli affinchè la popolazione tenga la guardia altissima, e fra coloro che si sono prodigati in tal senso, anche l’ex ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, noto esponente del Partito Democratico. Presente a Parma per l’Assemblea annuale Anci ha confessato: “In Italia, nonostante la sensibilità di gran parte del Paese, la generosità di chi ha fatto il vaccino volontariamente e l’impegno senza sosta di medici e infermieri, ci sono organizzazioni e alcuni partiti di destra che giustificano alcune minoranze che non vogliono vaccinarsi”.

“Mai come in questo momento – ha aggiunto Boccia – bisogna rispettare il distanziamento, utilizzare la mascherina e soprattutto spingere tutti alla vaccinazione. Con appelli continui e con l’esempio quotidiano. Siamo ormai entrati, di fatto, nella quarta ondata e riusciremo ad affrontarla con forza solo se saremo tutti vaccinati e se le terze dosi saranno fatte in tempo”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA