CORONAVIRUS ITALIA, BOLLETTINO SALUTE 18 GENNAIO/ 434 morti, 228.179 casi, -2 t.i.

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Ministero Salute 18 gennaio 2022: nuovo record su vittime e contagi (434 morti e più di 228mila casi), scendono le terapie intensive

usa quarta dose vaccini lombardia
(LaPresse)

Con l’ultimo bollettino del Ministero della Salute viene aggiornato il “record” in Italia per numero di contagi e decessi giornalieri (“aiutato” dai bassi numeri registrati ieri, elemento tradizionale di ogni lunedì post-weekend): nelle ultime 24 ore in Italia vengono contati 228.179 contagiati al coronavirus, con però 220.811 guariti e con purtroppo anche 434 morti (141.825 da inizio pandemia).

Il tasso di positività resta stabile al 15,4%, anche grazie agli ultimi 1.481.349 tamponi-test rapidi processati tra lunedì e martedì: ad oggi in Italia vengono conteggiati attualmente positivi al Covid ben 2.562.156 italiani (+6.878 rispetto a ieri). Di questi, 2.540.993 sono in isolamento domiciliare con pochi o zero sintomi, 19.448 sono i pazienti Covid ricoverati in area medica (+220) mentre calano ancora le terapie intensive nazionali, 1.715 (-2). Le Regioni con il maggior aumento giornaliero dei contagi sono Lombardia con +37mila, Puglia +28mila, Veneto +25mila, Campania +21mila, Piemonte 18mila, Emilia Romagna +17mila. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO COVID DI IERI

Ecco il bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, martedì 18 gennaio 2022, il nuovo report con tutti gli indicatori della pandemia aggiornati. La comunicazione giungerà da parte del dicastero dopo le ore 17:00 e quello di oggi sarà un bollettino particolarmente significativo in quanto sarà il primo “vero” della settimana, tenendo conto che il lunedì i contagi sono solitamente in ribasso. E rivediamo proprio il bollettino di ieri quando i contagiati sono stati in totale 83.403 su 541.298 test anti covid elaborati, sia antigenici quanto molecolari.

Il tasso di positività è calato rispetto a domenica, portandosi a quota 15.4 per cento, mentre il numero delle vittime da covid si è mantenuto alto, ieri altre 283 decessi, per un totale da inizio pandemia, il 20 febbraio 2020, pari a 141.391. Continua l’incremento di malati covid negli ospedali, e in terapia intensiva vi sono al momento 1.717 ricoverati, in crescita di 26 allettati, più altri 19.228 in area medica (+509). Infine il consueto sguardo alla regione Lombardia, che nel bollettino di ieri segnalava altri 9.883 contagiati.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 18 GENNAIO: BONACCINI SUI TAMPONI FAI DA TE

E a partire dalla giornata di domani la regione Emilia Romagna introdurrà l’auto-tampone anti covid, da effettuare a inizio e fine quarantena, di modo da alleggerire i drive through e le farmacie. A riguardo ne ha parlato ieri il governatore Stefano Bonaccini, che in collegamento con la trasmissione Mattino 5 ha confessato: “E’ un messaggio di fiducia anche perché bisogna che cominciamo a fidarci rispetto al Paese perché siamo in una fase nuova, perché abbiamo visto che gli italiani nella stragrande maggioranza non solo hanno rispettato le regole ma hanno avuto anche fiducia nella vaccinazione”.

Non manca però lo scetticismo nei confronti di questo sistema di rilevazione del covid, e sono molti gli esperti dubbiosi nei confronti dei tamponi rapidi fai da te. Fra questi storce il naso anche la nota immunologa Antonella Viola, che ha spiegato senza troppi giri di parole: “Il salivare è più adatto a Omicron”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA