BOLLETTINO MIN. SALUTE CORONAVIRUS 27 GENNAIO/ 389 morti, 155.697 casi, -148 ricoveri

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Ministero Salute 27 gennaio 2022 dati Covid Italia, calo ulteriore dei ricoveri (-148) e delle terapie intensive. 389 morti, +155mila casi

coronavirus covid vaccino 18 lapresse1280 640x300
Vaccinazione all'Ospedale Niguarda di Milano (LaPresse)

La curva dei contagi da coronavirus in Italia si è “frenata” e la conferma arriva ancora una volta dal bollettino quotidiano del Ministero della Salute (in attesa del monitoraggio ISS in arrivo domani): i nuovi contagi, dopo 1.039.756 tamponi processati in 24 ore, sono 155.697 con anche 165.779 guariti e purtroppo con 389 morti (145.159 da inizio pandemia.

Al momento il tasso di positività in Italia scende al 15,9% (-0,3%) e il numero di positivi attualmente al tampone si ferma a 2.706.453: di questi, 2.684.955 sono in isolamento domiciliare con pochi o zero sintomi, 19.853 (-148, importante numero in diminuzione rispetto a ieri) sono ricoverati in area medica mentre 1.645 pazienti sono in terapia intensiva, 20 in meno rispetto al bollettino di ieri. Le Regioni sopra i 10mila contagi al giorno restano per oggi 27 gennaio 2022 la Lombardia (+25mila), Veneto (18mila), Emilia Romagna (16mila), Lazio (13mila), Campania e Toscana (12mila), Piemonte (11mila). (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

Ecco il bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, giovedì 27 gennaio 2022, il report con tutti gli aggiornamenti quotidiani sulla pandemia di covid. Ormai sembra essere confermato che il picco della quarta ondata è stato raggiunto, di conseguenza si può guardare con estremo ottimismo alle settimane future. Se il virus ripeterà quanto accaduto negli ultimi due anni, la curva tenderà ad appiattirsi durante le stagioni calde, di conseguenza in occasione della prossima primavera e della successiva estate, dovremo vivere dei periodi di relativa tranquillità. In attesa di conferme di questa tendenza al positivo, rivediamo il bollettino di ieri quando i nuovi positivi sono stati in totale 167.026 su 1.097.287 test processati, per un tasso di positività pari al 15%.

Negli ospedali la situazione sembra tendere al miglioramento, visto che in terapia intensiva troviamo al momento 1.665 pazienti (-26), mentre in degenza ordinaria il dato totale aggiornato segna quota 20.001 (-36). I morti purtroppo restano ancora molto alti, ieri altri 426, per un totale dal 20 febbraio 2020 pari a 144.770. Infine, per quanto riguarda la regione Lombardia, ieri comunicati altri 27.808 casi, come si può evincere dal bollettino relativo.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 27 GENNAIO: CAMBIA LA QUARANTENA A SCUOLA?

Intanto i governatori delle varie regioni spingono affinchè vengano riviste le quarantene a scuola, di modo da non creare caos e grossi problemi ai genitori degli studenti più piccoli. A riguardo il presidente della Toscana, Eugenio Giani, parlando a nome di molti colleghi, ha proposto: “Restino a casa solo i positivi e chi non è vaccinato”, di modo da alleggerire il tutto il sistema ed evitare così ancora una volta la Dad.

Gli ha risposto la sottosegretaria all’Istruzione Barbara Floridia, che a riguardo ha spiegato: “Stiamo lavorando per rivedere le norme, e quindi la quarantena, perché effettivamente molti ragazzi si trovano a stare a lungo in quarantena pur essendo in salute. Dobbiamo assolutamente, almeno per i più piccoli, cominciare a ridurre i giorni della quarantena”. Come riferisce l’edizione online di SkyTg24, il tavolo fra regioni e governo è aperto, e anche alla luce dei contagi in calo è probabile una massiccia revisione delle regole per le quarantene.





© RIPRODUZIONE RISERVATA