Bollettino neve Capodanno 2021/ Previsioni meteo 31 dicembre, un “Gigante” in arrivo

- Luca Bucceri

Bollettino neve Capodanno 2021, che tempo farà in Italia la notte di Capodanno 2021: in arrivo il “Gigante”

Maltempo a Torino
Maltempo (LaPresse, 2019)

BOLLETTINO NEVE CAPODANNO 2021: NOTTE DI SAN SILVESTRO INSOLITA

Che Capodanno sarà in giro per l’Italia? Quale condizioni meteo accompagneranno l’attesa degli italiani la sera del 31 dicembre per salutare il 2021 e accogliere il 2022? A rispondere a queste domande, come sempre, ci pensano le previsioni meteo che descrivono una situazione anomala nel nostro Paese in vista dell’ultimo dell’anno. Sarà un fine anno imbiancato dalla neve? Sembra proprio di no secondo quanto riferito dal portale specializzato “ilmeteo.it”, che sul bollettino neve Capodanno ha rilasciato degli aggiornamenti pronti a sorprendere.

Secondo quanto riferito dal sito “ilmeteo.it” gli occhi sono puntati sulla pulsazione di una particolare figura atmosferica che solitamente staziona piuttosto lontano dall’Italia in questo periodo. E invece, segno dei tempi che cambiano, andremo ormai verosimilmente incontro ad una notte di San Silvestro piuttosto insolita, specie su alcune delle nostre regioni. L’Europa infatti sarà interessata dall’arrivo di un gigantesco anticiclone tropicale sub-sahariano, mentre in Italia sarebbe atteso il cosiddetto “Gigante africano” che condizionerà in maniera pesante gli ultimi giorni del 2021.

BOLLETTINO NEVE CAPODANNO 2021: CHE TEMPO FARÀ IN ITALIA

Dopo il maltempo di questo inizio di settimana, pare ormai certo che l’anticiclone africano, riuscirà ad impadronirsi di buona parte del bacino del Mediterraneo, condizionando gli ultimi giorni dell’anno. L’anomalia registrata da “ilmeteo.it” sta proprio in questo, con la figura del “Gigante” che di solito ci tiene compagnia durante l’estate, ma quest’anno ha deciso di esagerare, anticipando e riuscendo a salire di latitudine proprio in quello che dovrebbe essere il periodo più freddo dell’anno.

Come si legge sul sito specializzato, infatti, “è lecito aspettarsi per la fine di dicembre una sempre più decisa stabilità atmosferica, specie al Centro-Sud, con valori termici fin verso i 20°C durante il giorno, mentre il Nord, come spesso capita in questa stagione, potrebbe essere attanagliato da quel pericoloso e temuto fenomeno che, rovescio della medaglia, viene anch’esso causato dal campo anticiclonico, ovvero la nebbia“.





© RIPRODUZIONE RISERVATA