Bollettino vaccini covid oggi 10 luglio/ 42.5% della popolazione immunizzata

- Davide Giancristofaro Alberti

Il bollettino vaccini covid di oggi, 10 luglio 2021, comunica 56.6 milioni dosi somministrate in totale dal 27 dicembre ad oggi: tutti i numeri

astrazeneca
Vaccini anti-Covid: AstraZeneca e Moderna (LaPresse, 2021)

E’ stato comunicato poco fa il bollettino vaccini covid di oggi, sabato 10 luglio 2021. In totale, come si legge sul report ufficiale del ministero della salute, sono 56.6 milioni le dosi che sono state somministrate, il che significa che nelle ultime 24 ore si è tenuta ancora una volta una media di 600mila vaccinazioni (qui il bollettino di ieri). Bene anche il dato relativo agli immunizzati, coloro che hanno completato il ciclo di vaccinazione (prima e seconda dose o eventuale monodose se con Johnson & Johnson), che ha toccato quota 22.9 milioni, ovvero, il 42.5% della popolazione vaccinabile over 12.

In merito alle dosi consegnate in Italia negli ultimi sei mesi e mezzo, il totale è aggiornato a 63 milioni, di cui 43 di Pfizer e BioNTech, altre 11.7 di AstraZeneca, quindi 5.9 di Moderna e infine 2.2 di Johnson & Johnson. La campagna di vaccinazione sta quindi progredendo in maniera spedita in Italia, e in attesa dell’immunità di gregge prevista per il periodo settembre/ottobre, da più parti si ipotizza la possibilità di una terza dose, soprattutto per i più fragili e per coloro che per primi si sono vaccinati, quelli del periodo dicembre 2020/gennaio 2021.

BOLLETTINO VACCINI COVID OGGI 10 LUGLIO, REZZA SULLA TERZA DOSE

A riguardo Gianni Rezza, direttore della prevenzione del ministero della Salute, nel corso della conferenza stampa della cabina di regia (qui l’intervista completa), ha spiegato: “E’ probabile che ci sarà una terza dose, del resto i dati che abbiamo partono da gennaio, nei Paesi che hanno vaccinato per primi. I dati ci dicono che la protezione si mantiene buona anche dopo sei-sette mesi, nei casi in cui circolano le varianti, però, può esserci una possibilità di ‘immune escape’, e quindi una minor protezione”. Da segnalare che Pfizer ha chiesto l’autorizzazione a Ema e FDA per appunto la terza dose di vaccino covid, ma al momento la risposta è stata picche.



© RIPRODUZIONE RISERVATA