Bonus condizionatori 2021, come ottenerlo e a chi spetta?/ Rimborsi dal 50 al 65% se…

- Alessandro Nidi

Bonus condizionatori 2021: come richiederlo, chi ne ha diritto e qual è l’importo massimo rimborsato? Le risposte dell’Adiconsum

aria condizionata climatizzatore pixabay 640x300
Aria condizionata (Foto: Pixabay)

Il bonus condizionatori 2021 potrebbe rivelarsi particolarmente utile, complici le temperature a dir poco roventi di queste giornate agostane, capaci di far registrare picchi di calore mai visti primi in Italia (giusto ieri in Sicilia è stato migliorato il record storico, con la colonnina di mercurio issatasi a +48,8 °C). A tal proposito, giova un approfondimento in materia: Adiconsum spiega che la detrazione al 50% è prevista qualora l’acquisto dell’apparecchio sia abbinato a un’opera di ristrutturazione della casa (bonus ristrutturazioni) o a un intervento di manutenzione straordinaria che non preveda la ristrutturazione (bonus mobili), con un tetto massimo di spesa pari a 16mila euro. Per questo motivo, la richiesta va associata all’istanza del bonus ristrutturazioni e il climatizzatore deve essere a elevato risparmio energetico.

Qualora la compravendita non sia connessa a ristrutturazioni, “il condizionatore deve appartenere a una classe energetica superiore e il tetto massimo di spesa è di 46.154 euro”. Occorre, di conseguenza, procedere all’acquisto di climatizzatori o termopompe a risparmio energetico, dunque di classe energetica superiore al modello precedente (qualora ve ne fosse già uno installato presso l’abitazione).

BONUS CONDIZIONATORI 2021: VA RICHIESTO ENTRO IL 31 DICEMBRE

Per quanto concerne le modalità di richiesta del bonus condizionatori 2021, a effettuare un focus sul punto è il quotidiano “Il Giornale”, che rivela che si può usufruire dell’agevolazione entro il 31 dicembre, richiedendola direttamente nella dichiarazione dei redditi. Addirittura, si legge, nel totale delle spese, suddiviso in dieci quote annuali di pari importo, “possono essere inclusi anche trasporto e montaggio, purché il pagamento venga effettuato con strumenti perfettamente tracciabili, quali bonifico e carte di credito/debito. Il contribuente può anche rinunciare alla detrazione fiscale e richiedere lo sconto immediato, ma in questo caso il saldo deve avvenire con bonifico postale/bancario o bonifico parlante (con dati dell’acquirente, partita Iva o codice fiscale del rivenditore, riferimento alla fattura d’acquisto)”.

Infine, chi ha diritto al bonus condizionatori 2021? Tutti, sostanzialmente. Non sono previsti limiti di reddito o Isee e possono richiederlo persone fisiche, esercenti, società, condomini, associazioni, istituti autonomi per le case popolari e cooperative d’abitazione a proprietà indivisa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA