ALLERTA METEO/ Ondata di calore, Siracusa rovente: +48,8 °C, è record italiano

- Alessandro Nidi

Allerta meteo, l’onda di calore “Lucifero” investe da quest’oggi l’Italia: clima rovente e umidità record. Nuovo record italiano di sempre in Sicilia

Il caldo estivo indebolirà il Coronavirus? allerta meteo
Il caldo (Pixabay, 2020)

L’anticiclone africano Lucifero lascia una traccia del suo passaggio inequivocabile e, soprattutto, indelebile. Proprio oggi, infatti, l’ondata di calore, ha fatto registrare il nuovo record di caldo in Italia, grazie ai 48,8° C registrati in Sicilia. Lo rivela “Il Meteo”, che scrive: “Siamo nel pieno di un’ondata di caldo da record che sta scrivendo una pagina di storia climatica per alcune zone d’Italia. La fiammata africana, portata da un poderosa avanzata di un promontorio anticiclonico subtropicale con isoterme di +30°C a 1500 metri di quota tra Sicilia e Sardegna”.

Spazio, poi, al primato storico rilevato in data odierna: “In questo contesto, è stato frantumato il record di caldo a livello italiano raggiungendo i +48,8°C a Siracusa (precedente 48,5°C di Catenanuova nel 1999)”. Insomma, se a quelle latitudini qualcuno in queste ore dicesse che un caldo simile non si era mai sentito, questa volta avrebbe pienamente ragione. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

ALLERTA METEO, ONDA DI CALORE FINO A FERRAGOSTO

A partire da oggi, mercoledì 11 agosto, scatta una vera e propria allerta meteo in Italia, complice l’ondata di calore denominata “Lucifero” che provocherà il palesarsi di temperature di stampo tipicamente africano alle nostre latitudini, favorendo il divampare degli incendi (particolarmente colpita la Calabria, nelle ultime ore). Il termometro farà registrare un caldo record, arrivando a valicare i 45°C, con picchi fino a 47°C, con l’umidità e l’afa che troveranno nella nostra Penisola il loro humus ideale per proliferare, almeno sino alla giornata di Ferragosto (domenica).

In data odierna, la “bolla” investirà prevalentemente il Sud, dove la colonnina di mercurio stazionerà costantemente fra i 38 e i 45 gradi, costringendo gli italiani a boccheggiare. Da domani, invece, vivrà una situazione del tutto analoga il Centro-Nord, con Lucifero che farà sudare molte regioni, con particolare riferimento a Toscana, Lazio, Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto. Previste massime fino a 39°C a Firenze, 38 a Roma e Bologna, 37 a Rovigo, Bolzano, Mantova e 36 a Milano. Chi pensa di trovare un minimo di refrigerio nelle ore notturne, sbaglia: non si andrà mai al di sotto dei 30 gradi, con spaventose percentuali di umidità.

ALLERTA METEO, ONDA DI CALORE: AGRICOLTURA IN ALLARME PER LA PROLUNGATA SICCITÀ

Così, mentre l’allerta meteo derivata dall’onda di calore che per tutto il restante segmento della settimana investirà il nostro Paese, tiene di fatto l’Italia sotto scacco, si leva un grido di preoccupazione e disperazione da parte del settore agricolo. Coldiretti, infatti, ha diramato una nota nella quale ha evidenziato come la prolungata siccità e il caldo record costituiscano l’evento climatico avverso più rilevante per l’agricoltura italiana, con un danno stimato in un miliardo di euro all’anno, anche e soprattutto alla luce della quantità e della qualità dei nostri raccolti.

“L’afa e la prolungata mancanza di pioggia –  evidenzia Coldiretti – stanno seccando la terra, scottando la frutta e la verdura, impoverendo i vigneti, facendo cadere olive e agrumi dagli alberi e provocando stress negli animali allevati. Situazione di sofferenza per le alte temperature numerose colture: dagli ortaggi alla frutta, dal mais alla soia, dal girasole al pomodoro da conserva fino al foraggio necessario per l’alimentazione del bestiame”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA