BORSA ITALIANA OGGI/ Chiusura a +0,41%, Banca Generali a +5,02% (19 giugno 2019)

- Lorenzo Torrisi

Borsa italiana news. Piazza Affari chiude in rialzo. Sul listino principale bene Banco Bpm e Banca Generali. Male invece Diasorin. Gli aggiornamenti sulle azioni più importanti

Trader-Borsa_Usa_Lapresse
Lapresse

PIAZZA AFFARI, LA CHIUSURA

La Borsa italiana chiude in rialzo dello 0,41% e sul listino principale troviamo in rosso A2A (-0,58%), Amplifon (-0,19%), Atlantia (-0,42%), Buzzi (-0,87%), Campari (-0,63%), Diasorin (-2,61%), Enel (-1,07%), Exor (-0,3%), Ferrari (-1,13%), Italgas (-1,14%), Juventus (-0,63%), Snam (-0,64%) e Tenaris (-1,21%). I rialzi più consistenti sono quelli di Banco Bpm (+4,19%), Banca Generali (+5,02%), Bper (+1,87%), Cnh Industrial (+2,11%),  Fca (+1,13%), Fineco (+1,31%), Intesa Sanpaolo (+1,8%), Leonardo (+0,69%), Mediobanca (+1,52%), Pirelli (+1,17%), Poste Italiane (+0,88%), Prysmian (+2,33%), Recordati (+1,48%), Stm (+2,21%),  Telecom Italia (+0,76%), Ubi Banca (+2,83%), Unicredit (+1,63%), Unipol (+1,98%) e UnipolSai (+1,88%). Fuori dal listino principale Anima chiude con un +7,81%, mentre Imvest cede il 6,83%. Il cambio euro/dollaro sale sopra quota 1,12, mentre lo spread tra Btp e Bund scende a 241 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 11:15

La Borsa italiana si muove in parità e sul listino principale troviamo in rosso A2A (-0,7%), Amplifon (-0,6%), Buzzi (-0,4%), Campari (-0,1%), Diasorin (-1,3%), Enel (-0,7%), Eni (-0,1%), Exor (-0,7%), Ferrari (-0,6%), Italgas (-0,2%), Juventus (-0,4%), Recordati (-0,4%), Telecom Italia (-0,9%) e Tenaris (-1,4%). I rialzi più consistenti sono quelli di Azimut (+0,7%), Banco Bpm (+0,8%), Banca Generali (+4%), Cnh Industrial (+0,9%), Leonardo (+1,4%), Pirelli (+0,8%), Prysmian (+1,1%), Stm (+2,5%), Ubi Banca (+0,6%), Unipol (+1,1%) e UnipolSai (+1,3%). Fuori dal listino principale Enertronica sale del 6,1%, mentre Caleido Group cede il 4,3%. Il cambio euro/dollaro si trova a quota 1,12, mentre lo spread tra Btp e Bund sale sopra i 243 punti base.

PIAZZA AFFARI ATTENDE LA FED

La giornata di oggi è priva di dati macroeconomici rilevanti, se non il saldo della bilancia commerciale italiana nel mese di aprile, che verrà comunicato alle ore 10:00, e l’inflazione in Gran Bretagna nel mese di maggio, in uscita alle 10:30. L’attenzione degli investitori è rivolta alla riunione del Fomc della Federal Reserve e alle parole che pronuncerà Jerome Powell durante la conferenza stampa. Quando però le borse europee saranno già chiuse. Come si è visto ieri, comunque, può bastare anche un tweet di Donald Trump per muovere di molto i listini. A Piazza Affari oggi faranno il loro debutto Ieg ed Eles, rispettivamente sul segmento MTA e AIM.

Ieri il Ftse Mib ha chiuso in rialzo del 2,46% a 21.133 punti. Sul listino principale nessun titolo ha terminato la seduta in rosso. Cnh Industrial (+4,7%) e Banca Generali (+4%) hanno fatto meglio di tutti. Bene anche A2A (+3,1%), Banco Bpm (+3,5%), Ferragamo (+3,3%), Ferrari (+3,3%), Italgas (+3,6%), Saipem (+3,7%), Snam (+3%), Stm (+3,1%), Tenaris (+3,2%) e Unicredit (+3,8%). Hanno invece fatto registare guadagni inferiori al punto percentuale Fca (+0,9%), Leonardo (+0,8%), Pirelli (+0,9%), Poste Italiane (+0,8%) e UnipolSai (+0,6%). Lo spread tra Btp e Bund è sceso sotto i 243 punti base.

© RIPRODUZIONE RISERVATA