IVAN BOGDANOV/ Facebook, nascono i gruppi pro e contro il serbo arrestato ieri a Genova

- La Redazione

Facebook: nasce la Ivan Bogdanov-mania

bogdanovic_ultra_italia_serbia_R400_13ott10
Pubblicità

Il serbo protagonista delle immagini che hanno scioccato l’Italia e non solo – è già su Facebbok. Naturalmente sono i serbi ad avere aperto la pagina ‘Jedan je Ivan Bogdanov’, ‘Uno era Ivan Bogdanov’. Novecento gli iscritti e una serie di messaggi di congratulazioni del tipo «Sono orgoglioso di te Ivan perché il Kosovo è la Serbia», «Avanti così Ivan! Ti appoggiamo! Siamo con te!».

Ovviamente fa capolino anche l’ormai tristemente famoso video in cui il serbo brucia la bandiera albanese. Ci sono però anche gruppi contrari all’ultrà serbo, uno dei quali al momento è a quota 500 iscritti e commenti tipo “Sono gente da terzo mondo e poi pure si offendono se li chiami zingari. La civiltà tarda ad arrivare in certe zone”. Il più curioso però, che non si capisce se sia una presa in giro o no, è quello con il suo solo nome e cognome, creato da italiani, che è già a quota quasi 3mila iscritti.

Nella descrizione che il serbo fa da sé, appare l’ironica frase: “missionario di pace, giro l’Europa in cerca di prati verdi dove poter cantare canzoni d’amore con i miei amici”. E poi commenti di Ivan che dicono cose come. “Ci avete bombardato, ci avete ridotto alla fame, avete appoggiato chi ci ha rubato la terra…ora vi arrabbiate perché non vi abbiamo fatto vedere una partita?”.La migliore però è a nostro avviso la seguente: “Sono stato frainteso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori