BASKET SERIE A/ Milano domina, ok Siena e Bologna. Impresa Pesaro. Risultati e gare della quinta giornata

La Scavolini Siviglia vince a Teramo con soli 2 uomini del quintetto titolare. Milano si conferma capolista, seguono Bologna, Siena e Varese. E’ crisi per Caserta

15.11.2010 - La Redazione
Scavolini_basket_R400_ott2010
Basket, foto Ansa

La quinta giornata di Lega A conferma la vetta solitaria per Milano che, dopo la vittoria esterna in casa di Sassari, recita ancora una volta il ruolo di capolista a quota 10 punti, frutto di cinque vittorie consecutive. L’Armani Jeans espugna una Palaserradimigni tutto esaurito: 69 a 54 il finale. I padroni di casa sfoggiano l’abito peggiore (28 palle perse e 4/18 da 3), mentre Milano, dal canto suo, vince senza strafare ma con il costante controllo del match. Solo due i giocatori biancorossi in doppia cifra: Finley (20 punti) e Rocca (12), si fermano a 9 punti sia Mancinelli che Jaaber. La Dinamo Sassari risponde con i 15 di White e Hunter.

Milano mette in tasca due punti e consolida il primato, alle sue spalle tre inseguitrici. La prima è Siena che nell’anticipo del sabato ha sbancato Cantù grazie ad una straordinaria prova di Lavrinovic (24 punti, 7 rimbalzi in 23 minuti). La squadra campione d’Italia si impone per 75-72 non senza difficoltà. Serata storta per Cantù che comunque mette a referto i 17 punti di Markoishvili e i 16 di Ortner.

 . Tra le inseguitrici figurano anche Bologna e Varese, entrambe a quota 8 punti, appaiate al secondo posto in classifica. La Canadian Solar di coach Lino Lardo ha espugnato il campo di Caserta per 71-63 allungando la propria marcia positiva e aggravando ancor di più la crisi della corazzata campana (cinque sconfitte consecutive, 0 punti). Gara equilibrata al PalaMaggiò dove Caserta ha più volte provato a mettere il naso in avanti, dovendo però soccombere nell’ultimo quarto. I 22 punti di Winston, uniti ai 12 di Kemp, consegnano a Bologna una vittoria che consolida il posto in Paradiso. A nulla servono invece i 13 punti di Ebi Ere e i 12 di Bowers: Caserta è in crisi nera e non riesce più a vincere nemmeno davanti al suo pubblico.

 

La Cimberio Varese prende il largo e vola al cospetto delle grandi. Grazie alla vittoria casalinga contro l’Enel Brindisi (73-60), la squadra di coach Recalcati si porta al secondo posto e può godersi le prestazioni dei suoi uomini migliori. Jobey Thomas fa la voce grossa con 19 punti, seguono Goss e Slay con 13. Brindisi tiene finchè può, il tiro da tre non le sorride (7/32) e deve accontentarsi dei 20 punti di Roberson.

 

Scalando posizioni ecco la Scavolini Siviglia Pesaro che compie una vera e propria impresa contro il destino battendo in trasferta la Tercas Teramo per 77-67. Nulla di strano se non fosse che la compagine pesarese ha giocato con 2/5 del quintetto titolare visti gli infortuni di Diaz, Cusin e Collins, più Cinciarini. Nonostante sfortuna e guai fisici, i ragazzi di coach Dalmonte si rendono protagonisti di una prestazione di gran cuore, trascinati dai 27 punti di Daniel Hackett (top scorer e MVP della quinta giornata) ma anche dai 22 del cecchino Almond. Teramo conferma il proprio stato di emergenza (zero punti in classifica), resiste finchè può aggrappandosi ai 26 punti di uno straordinario Fletcher e ai 20 minuti in campo del nuovo arrivato Josh Davis.

 

 

RISULTATI QUINTA GIORNATA: 

 

Bennet Cantu’-Montepaschi Siena

Pepsi Caserta-Canadian Solar Bologna

Dinamo Sassari-Armani Jeans Milano

Fabi Shoes Montegr.-Air Avellino

Lottomatica Roma-Benetton Treviso

Banca Tercas Teramo-Scavolini Siviglia Pesaro

Cimberio Varese-Enel Brindisi

Angelico Biella-Vanoli-Braga Cr.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori