CALCIO/ Napoli Fiorentina l’anticipo: tutte le probabili formazioni della 28esima giornata

- La Redazione

Il Milan chiuderà la giornata nel posticipo serale contro il Chievo

mazzarri_quagliarella_R375x255_18ott09

TUTTE LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 28ESIMA GIORNATA DI SERIE A – Oggi alle 20,45 c’è Napoli – Fiorentina. La squadra partenopea non vince più ormai da tempo, i toscani sono al momento fuori dalla lotta per la Champions League e sono usciti con il Bayern Monaco in questa competizione. Incontro molto delicato. Domenica c’è un interessante Bologna – Sampdoria in terra emiliana. Felsinei che stanno vivendo un buon momento di forma, liguri che vincendo farebbero un passo importante per conquistare un posto in Europa. E poi l’interrogativo che scuote tutti gli amanti del calcio: giocherà Cassano?

La Juventus riceve il Siena, se vuole dare la caccia al Palermo per il quarto posto la vittoria è d’obbligo. Palermo che va a giocare a Udine in un testa coda che dovrà verificare la condizione dei siciliani mentre i friuliani che devono fare punti a ogni costo. La Roma va invece a Livorno dove sarà autentica battaglia. I toscani sono in crisi di risultati mentre i giallorossi per sognare ancora lo scudetto non devono perdere colpi.

 

Ci potrebbe essere in attacco la coppia Toni – Vucinic. La Lazio invece ospita il Bari all’Olimpico. I biancoazzurri che sono attualmente quartultimi, non servono commenti per capire l’importanza per loro di questa gara. Genoa – Cagliari è una sfida tra due delle squadre che giocano il miglior calcio del campionato con due allenatori, Gasperini e Allegri, che piacciono a tante big.

 

In terra emiliana si gioca Parma – Atalanta mentre chiuderà il 28esimo turno alle 20,45 Milan – Chievo. I rossoneri dopo la debacle con il Manchester United devono ritrovare morale e condizione. Resta come obiettivo solo il campionato e l’inseguimento all’Inter. Bisogna vedere come i ragazzi di Leonardo reagiranno alla sconfiitta in terra inglese.

 

 

 

 

 

 

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori