Milan Calciomercato/ Astori torna a giugno, Mexes e Miranda osservati speciali

- La Redazione

 I rossoneri stanno cercando giocatori in grado di mettere a posto la difesa nel breve e nel lungo periodo

Astori_R375_15mar10

Uno degli obiettivi per il prossimo calciomercato del Milan è quello di rinforzare la difesa. Il primo tassello per la difesa del futuro è il ritorno a Milanello di Davide Astori, 23 difensore reduce da due ottime annate a Cagliari, squadra a cui era stato ceduto in comproprietà.  Nonostante la giovane età Astori ha mostrato ottime doti e soprattutto grande personalità. Il Milan è quindi pronto al reintegro approfittando anche delle incertezze legate al futuro di Nesta e Braida sarebbe stato avvistato in tribuna al Marassi per osservare più da vicino il giocatore e dare l’ok definitivo al suo arrivo in rossonero.

Gli altri nomi per la difesa rossonera sono quelli di Miranda, difensore brasiliano del San Paolo, seguito anche durante la scorsa estate, e il francese della Roma Philippe Mexes, pronto a lasciare Trigoria a fine stagione per approdare in un club in cui giocare con continuità.

Bronzetti consiglia Dzeko, Pastore e Kjaer

 

Il noto consulente di mercato del Milan, Ernesto Bronzetti, ha parlato delle possibili operazioni di mercato che potrebbero concretizzarsi durante il prossimo calciomercato estivo. Il pezzo pregiato sarà, tanto per cambiare, l’attaccante del Wolfsburg Edin Dzeko, in orbita Milan ma non solo: «Un’asta, sempre che ci siano i mezzi – dice Bronzetti a Sportsbook24.net – vedrà come protagonista il centravanti del Wolfsburg, Dzeko. E’ un centravanti eccezionale». Attenzione però anche ai gioielli del Palermo Kajer e Pastore: «Alle big come difensore consiglio Kjaer del Palermo – prosegue l’agente – per quanto riguarda i centrocampisti consiglio Pastore».

 

 Chiusura dedicata al campionato, clamorosamente riapertosi dopo la sconfitta dell’Inter di Catania: «Il Milan è vicinissimo all’Inter e se dovesse vincere le prossime partite potrebbe succedere di tutto, anche se vedo ancora l’Inter come favorita per lo scudetto: questo sarà il mese della verità. Le squadre che secondo me arriveranno ai primi cinque posti del campionato, senza fare una classifica, sono Milan, Inter, Juventus, il Palermo e la Roma».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori