NAZIONALE/ Ancelotti si chiama fuori: «Non allenerò l’Italia, su Mourinho sospendo il giudizio…»

- La Redazione

Il tecnico del Chelsea ha parlato in un’intervista a Max

Ancelotti_Che_R375_24ago09
Carlo Ancelotti, foto Ansa

E’ un altro no alla causa della maglia azzurra. Carlo Ancelotti ribadisce che non gli interessa la Nazionale. Nel corso di un’intervista rilasciata al mensile Max, in edicola da giovedì 4 marzo, con un numero speciale che festeggia i suoi primi 25 anni, il tecnico del Chelsea ha parlato di questo e altri temi che riguardano il mondo del pallone.

«La Nazionale non mi interessa, preferisco restare a Londra con il Chelsea e giocarmi la finale di Champions League. In Nazionale devono andare i giocatori più amati dall’allenatore, si vince con il gruppo non con il singolo campione e il successo dell’Italia a Germania 2006 ne è la dimostrazione…». L’allenatore del Chelsea rimanda il giudizio su Josè Mourinho alla fine di questa stagione: «Se vinco lo scudetto con il Chelsea potrei dire cosa penso davvero dell’allenatore dell’Inter».

– C’è un nome nuovo sui taccuini di mercato della Juventus. Si tratta precisamente di Kevin Kuranyi esperto attaccante dello Schalke 04. Secondo quanto riportato dall’emittente Sky Sport 24 la Juventus starebbe seriamente pensando al tedesco di origini brasiliane, in scadenza di contratto il prossimo giugno 2010.

 

Kuranyi rappresenterebbe una valida alternativa a costo zero per sostituire il deludente Amauri e l’incerto David Trezeguet, che con grande probabilità a fine maggio lascerà l’Italia. I contatti fra le parti in gioco sono già avviati anche se le firme non sono ancora arrivate. Segnali positivi arrivano comunque da Gelsenkirchen visto che Kuranyi avrebbe rifiutato un’ultima interessante offerta inglese del Sunderland.

 

La Juventus sarebbe pronta ad offrire al giocatore un ingaggio da 2 milioni di euro, superiore a quanto percepito attualmente, pari a 1,2 milioni a stagione. Kuranyi è un colosso d’area essendo alto 1,90 m e sarebbe il perfetto sostituto proprio di Trezegol. Le alternative al tedesco si chiamano Luis Suarez, Dzeko e Pazzini. I primi due sembrano sogni destinati a rimanere tali mentre per l’attaccante italiano della Samp i contatti sarebbero già iniziati da diverso tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori