ESCLUSIVA CALCIOMERCATO/ Inter, Milan, Real Madrid: gli intrecci Mourinho – Capello

- La Redazione

NANDO SANVITO, giornalista sportivo di Mediaset ed esperto di calcio spagnolo, analizza le ultime voci che provengono da Madrid che vorrebbero l’allenatore nerazzurro sulla panchina dei blancos

mourinho_saluta_R375x255_12apr10
Mourinho saluta la Liga? (Foto Ansa)

Abbiamo chiesto, in esclusiva per ilsussidiario.net, a Nando Sanvito, giornalista sportivo di Mediaset ed esperto di calcio spagnolo, un commento sulle voci provenienti da Madrid che vedrebbero Florentino Perez intenzionato ad investire sull’attuale tecnico dell’Inter Josè Mourinho.

Dopo la sconfitta del Real Madrid la stampa spagnola si è scatenata sul successore di Pellegrini e le quotazioni di Mourinho continuano ad aumentare…

Bisogna distinguere tra quello che pensano i giornali e quello che ha in mente il presidente Perez…

Secondo te la candidatura di Mourinho al Bernabeu è una bufala?

Le cose certe sono l’ambizione di Mourinho (e del suo procuratore) di allenare il Real Madrid e l’appoggio che questa autocandidatura trova in alcuni media della capitale, in alcuni consiglieri del presidente blanco e in qualche giocatore del Real Madrid.

Ma cosa ne pensa Perez?

Pensa che finché la Liga non sarà stata ancora assegnata, si guarderà bene dal destabilizzare lo spogliatoio silurando Pellegrini e scegliendone il successore.

Quante chance ha Pellegrini di restare se vince la Liga?

Non molte, ma qualcuna ne ha. Bisognerà vedere poi, in quel caso, se avrà voglia di restare su una panchina che logora…

 

I tifosi cosa pensano?

Finora hanno appoggiato Pellegrini, ma se si dovesse cambiare allenatore preferiscono Rafa Benitez. Penso però che se Mourinho con l’Inter dovesse impedire al Barcellona di arrivare alla finale del Bernabeu la pressione mediatica a favore del portoghese aumenterebbe enormemente

 

E Perez è sensibile alla piazza…

Certo! Eppure ora come ora non punterebbe né su Rafa Benitez, il favorito in questa corsa, né su Mourinho (i due candidati che gli vengono consigliati), ma su Fabio Capello. L’italiano però è impopolare, come lo fu un anno fa la candidatura di Ancelotti e poi non so se Capello abbia voglia di tornare nel tritacarne di un club come tecnico. Sarebbe diverso ad esempio il discorso se gli offrissero la presidenza del Milan…

 

(Eugenio Monti)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori