PAGELLE MILAN CATANIA 1-1/ Capuano trova l’eurogol, il Milan si deve accontentare del pareggio

- La Redazione

Le pagelle di Milan – Catania 1-1. I rossoneri attaccano ma non vanno oltre il pareggio dopo essere andati sotto nel primo tempo

inzaghi_esulta_R375x255_21mar10
Inzaghi (Ansa)
Pubblicità

1 – 1 – Un gol per parte, un solo punto per la classifica dei rossoneri, che non riescono a bucare il muro catanese. La formazione di Allegri soffre nel primo tempo le continue ripartenze dei catanesi, bravissimi a sfruttare tutti gli errori dei rossoneri. Diverse le occasioni per gli ospiti, che trovano l’eurogol di Capuano al 26′. Il Milan insiste, ma la sua manovra è macchinosa e così rischia ancora. Il gol di Inzaghi arriva al 45′ su assist perfetto di Ronaldinho.
Secondo tempo con un Milan più convinto e un Catania intelligente nel perdere tempo e nel far girare palla. Il Milan insiste, ma la lucidità manca là davanti.
Boateng uomo in più dei rossoneri è su ogni palla e prova a servire ripetutamente gli attaccanti. Gli sforzi però non vengono premiati. Uno a uno è il verdetto. Catania in festa, Milan negli spogliatoi a riflettere, c’è ancora molto da lavorare.
 
1-1 1-1

Abbiati, Bonera, Nesta, Thiago Silva, Antonini; Boateng, Pirlo, Seedorf; Ronaldinho, Inzaghi, Ibrahimovic.
 
Andujar; Potenza, Silvestre, Spolli, Capuano; Carboni; Mascara, Izco, Biagianti, Ricchiuti; Lopez
 

Arbitro: Emidio Morganti
 

Marcatori: Capuano al 26′, Inzaghi al 45′.
 
 

 
Abbiati 6 Prende un incredibile gol di Capuano, per il resto è sempre sicuro, anche se gran lavoro per lui non ce n’è più.
 

Bonera 5 Abbastanza ordinato in difesa, quando sale evidenzia tutti i suoi limiti. Spingere sulla destra, crossare e arrivare al tiro non sembrano davvero compiti adatti a lui. 

Pubblicità

 
Nesta 6,5 Sicuro, mette ordine in difesa e fa ripartire più volte la squadra.

 
Silva 6,5 Al fianco di Nesta è un leone. Gran partita per il brasiliano, ormai una sicurezza.

 
Antonini 6 Grande impegno e corsa sulla fascia, anche se non è una delle sue serate migliori.

Boateng 7 Un atleta instancabile, dotato di grandi piedi e generosità. Il nuovo idolo dei tifosi si chiama Kevin Prince Boateng. Per lui una grandissima partita, dopo l’ottima gara con l’Auxerre. Difficile per Allegri fare a meno di lui.

Pirlo 5,5 Questa sera capitano per l’assenza di Ambrosini. Da lui ci si aspettava molto di più. Non trova mai il varco per scardinare il muro catanese. Opaco.
  

Pubblicità

Seedorf 5 Fischi spesso ingenerosi, ma la sua prova non è assolutamente sufficiente. Lento quando bisognerebbe accelerare e prendere di sorpresa l’avversario, impreciso nelle conclusioni.

Ronaldinho 6,5 Magie e numeri deliziano gli occhi dei tifosi, ma quello che più conta sono gli assist e le giocate decisive. Anche questa sera arriva il passaggio giusto per Inzaghi. In crescita.

 
Ibrahimovic 5,5 Nel primo tempo un po’ in ombra salvo alcuni scambi con Boateng, nella ripresa alcuni assist a Inzaghi e poco più. L’impegno non manca, ma a questo Milan serve di più.

Inzaghi 6,5 Sbaglia un gol fatto in avvio, si fa perdonare al 45′. Per il resto soffre  e pian piano si perde, chiuso nella difesa avversaria.

 

 

 

Catania (4-1-4-1): Andujar 6, Potenza 6,  Alvarez sv, Silvestre 6,5, Spolli 6.5, Capuano 7, Carboni 6,5, Del Vecchio sv, Izco 6.5, Biagianti 6,5, Ricchiuti 6,5, Ledesma 6, Mascara 6.5, Lopez 6.

(Paolo Coarezza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori