SERIE B/ Novellino: per il Sassuolo potrebbe essere la fuga decisiva. E su Verona e Padova… (esclusiva)

- int. Walter Novellino

WALTER NOVELLINO, grande conoscitore del campionato di serie B, ci presenta in esclusiva la nona giornata del campionato cadetto: il Sassuolo sembra essere già in fuga…

DiFrancesco_Sassuolo
Foto Infophoto

Oggi e domani si gioca la nona giornata del campionato di serie B, che si gode la ribalta del sabato sera e della domenica grazie alla sosta della serie A. Finora il campionato cadetto ha assistito alla marcia trionfale del Sassuolo (sette vittorie e un pareggio in otto partite). Gli emiliani sono già in fuga, visto che hanno ben sei lunghezze di vantaggio sulla seconda in classifica, il Livorno. La partita che attende i neroverdi è un interessante Sassuolo-Varese, che ci darà risposte importanti. Dal secondo posto in giù le distanze sono molto ridotte e la lotta è già appassionante. Oggi si comincia con i due anticipi, Juve Stabia-Bari e Novara-Brescia, mentre le partite della domenica avranno gli orari della serie A, compreso un anticipo alle 12.30 (Vicenza-Padova) e il posticipo delle 20.45 (Reggina-Livorno). Per fare il punto sul campionato di serie B e per presentare le partite più interessanti della giornata abbiamo sentito Walter Novellino, uno dei tecnici di maggiore esperienza in Italia. Eccolo in questa intervista in esclusiva per IlSussidiario.net.

Lei ha ottenuto tante promozioni: qual è il segreto per venire in serie A? Avere alle spalle una società con una struttura molto seria e nello stesso tempo che disponga di una programmazione precisa. Non si fa niente per caso.

Il Sassuolo sta già lanciandosi verso la fuga decisiva? Il Sassuolo ha fatto bene anche la scorsa stagione, è una società che ha appunto alle spalle una struttura molto organizzata. Questa stagione potrebbe essere quella buona per venire in serie A. Mi sembra infatti che la sua possa essere una fuga decisiva, ha già tanti punti di vantaggio sulle più dirette inseguitrici. La promozione è alla portata degli emiliani.

Cosa ci potrà dire l’interessante Sassuolo-Varese che ci propone il calendario? Sarà di sicuro una bella partita, perché anche il Varese sta facendo bene. Pure i lombardi sono una società molto organizzata, che sta lavorando bene da anni.

Il Verona è un’altra contendente importante per la serie A. Si aspettava di più dai veneti? Sì, sinceramente mi aspettavo di più finora dal Verona, ma anche dal Padova, che parte ogni anno per venire in serie A.

Padova che è atteso a Vicenza per un bel derby veneto… Onore al merito al Vicenza che è stato ripescato e sta facendo un buon campionato. Il Padova ha comunque tutto il tempo per riprendersi visto che ci sono ancora tante giornate.

La vittoria per 5-1 dello Spezia a Livorno sarà la svolta per i liguri? Il Livorno ha pagato l’espulsione del portiere Mazzoni. Lo Spezia ha vinto, ma è troppo presto per dire se sarà veramente una protagonista del campionato. La serie B è veramente lunga.

Un’altra partita molto attesa è Novara-Brescia: cosa ci possiamo aspettare da questo match?

Una bella partita anche in questo caso. Il Novara sta facendo fatica: forse sta pagando la retrocessione, forse ci saranno altri motivi, ma Tesser conosce bene la sua squadra. Il Brescia sta facendo bene finora, sta disputando sicuramente un buon campionato.

Reggina-Livorno chiuderà il programma: come vede il posticipo? Trasferta difficile certamente per il Livorno, anche se l’allenatore della Reggina (Davide Dionigi, ndr) sta ancora lavorando per dare un’identità a questa squadra. Il Livorno sta andando bene, ha un trio d’attacco molto forte. Spinelli vorrebbe sicuramente la serie A, poi vedremo quello che succederà.

Lei tornerà ad allenare? Sì, ho ricevuto proposte interessanti: potrei andare ad allenare all’estero, una cosa che mi affascina molto. Ma preferisco non rivelare altro di tutto questo.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori